Adria, M5S “Finalmente il comune apre all’accoglienza diffusa”

profughi_0-1030x687Dopo l’annuncio del sindaco Barbujani, che si è espresso nei confronti dell’accoglienza diffusa, arriva il primo placet del Movimento 5 Stelle, non senza qualche osservazione sul “tempismo” del primo cittadino. “Se a dicembre – si domandano i pentastellati adriesi in una nota -, periodo in cui il Prefetto recapitò all’ amministrazione una comunicazione con la richiesta di individuare luoghi idonei per ospitare i profughi, il Sindaco avesse preso in considerazione favorevolmente gli SPRAR si sarebbe potuto evitare tutto ciò?”

Secondo loro, quando meno, si avrebbe avuta l’occasione di reperire gli alloggi più idonei, avendo in mano la gestione totale dell’accoglienza in mano al comune di Adria. “Di sicuro, ed è ormai appurato, avremmo avuto il blocco numerico senza che d’imperio il Prefetto, come dimostrato potesse prendere decisioni a senso unico” prosegue la nota.

 

“Oggi  ci auguriamo – e concludono – che tutte le amministrazioni del Polesine, dopo l’incontro con il Prefetto, si esprimano ed attuino la stessa apertura che tardivamente il Sindaco Barbujani ha palesato nei confronti dell’accoglienza diffusa che vedrebbe in totale equilibrio la distribuzione, nella misura del 3 per mille, dei richiedenti asilo sull’intero territorio”.

 

Lascia un commento