Home Salute Delta Che cos’è l’implantologia dentale, i vantaggi e le tecniche

Che cos’è l’implantologia dentale, i vantaggi e le tecniche

visiting dentistPer implantologia dentale si intende quella pratica odontoiatrica, ormai diffusa in tutti gli ambulatori, che mira alla riabilitazione funzionale ed estetica in pazienti affetti da edentulismo parziale o completo. Si tratta quindi di tecniche chirurgiche più o meno complesse, a seconda del caso clinico, mediante le quali si inserisce una vite sintetica nell’osso mascellare o mandibolare, allo scopo di sostituire la perdita di una o piu radici dentali a seguito di eventi cariosi, parodontali o traumatici.

Il materiale usto per la realizzazione degli impianti è il titanio, in forma commercialmente pura, materiale biocompatibile che non comporta reazioni da parte dell’organismo (popolarmente ma erroneamente note come rigetto). L’impianto una volta inserito verrà sottoposto nei mesi successivi a meccanismi fisiologici di rigenerazione ossea noti col nome di “osteointegrazione”, medianti i quali la vite viene completamente inglobata nell’osso senza interposizione o presenza di altro tessuto e il tessuto osseo che compenetra l’impianto sarà una struttura vitale e biologicamente attiva; una volta completato il processo di integrazione l’impianto verrà connesso ad un moncone protesico sul quale verrà quindi cementata o avvitata, a seconda dei casi o secondo indicazione del clinico, una corona dentale artificiale. L’implantologia consente quindi di ristabilire due elementi fondamentali per il paziente, in primis si riequilibra l’aspetto funzionale e masticatorio, in secondo l’aspetto estetico. Quest’ultimo rappresenta oggi uno dei principali motivi per la quale si esegue un intervento di implantologia soprattutto nei settori mascellari anteriori, vivendo in una società in cui l’apparire risulta un elemento fondamentale per una normale convivenza.

Nel caso di edentulie complete l’implantologia permette di realizzare manufatti protesici differenti a seconda delle richieste dei pazienti e in base anche alle loro possibilità economiche, aspetto tutt’altro che secondario. La tecnica prevede l’incisione della gengiva a tutto spessore (ossia gengiva e periostio) con la successiva esposizione dell’osso sottostante al quale verranno eseguiti dei fori tramite frese calibrate in base al diametro e lunghezza dell’impianto stabilito, e il successivo alloggiamento della vite in titanio nel foro finale, la gengiva viene poi richiusa mediante fili di sutura e l’impianto completamente sommerso. Spesso è possibile applicare immediatamente all’impianto una vite di guarigione che uscirà dalla gengiva e permetterà a questa una ideale e anatomica guarigione (one stage), in altri casi qualora l’osso lo permetta, possiamo rilevare un’impronta e applicare entro le 48 ore già dei denti provvisori, con un notevole comfort estetico e funzionale per il paziente.

Esiste un’altra tecnica chiamata implantologia computer assistita che consiste nell’inserire gli impianti dentali senza eseguire incisioni sulla mucosa orale ma direttamente attraverso la gengiva in quanto la loro posizione viene precedentemente stabilita mediante analisi TAC al computer. Ovvero su modelli delle arcate dentali del paziente si crea una dima radiologica con pin di posizione, con la quale il paziente andrà in seguito a fare il dental scan; l’analisi tomografica viene poi inserita in un apposito programma 3D nel quale verrà pianificata la posizione di ogni singolo impianto e il caso chirurgico e protesico. Successivamente dalla pianificazione eseguita si crea una dima chirurgica che, fissata all’osso del paziente o in appoggio su elementi dentali residui, guiderà il clinico nell’inserimento degli impianti dentali nella corretta posizione.

 

Ambulatorio dentistico Zr Dental del dott. Alberto Ziliotto- Sito: www.odontoiatraziliotto.it

Seguici anche su

6,291FansLike
276FollowersFollow
3SubscribersSubscribe