Limena, al via il progetto del nuovo centro servizi per anziani non autosufficienti (C.S.A.)

limenaSarà ufficialmente aperto nel gennaio 2017 il cantiere per la costruzione del nuovo centro Servizi per Anziani non autosufficienti a Limena e intanto procede l’iter per la sua realizzazione. Dopo l’approvazione della Provincia nello scorso giugno, lo scorso 10 ottobre è giunto anche il parere favorevole sul progetto preliminare da parte della Regione Veneto.

“Acquisiti dunque i requisiti tecnico-urbanistici necessari – spiega il Sindaco Giuseppe Costa – l’iniziativa passa ora al privato, che dovrà dare attuazione alle previsioni di progetto. Il prossimo passo sarà la firma della convenzione tra il Comune e la società già proprietaria del terreno che realizzerà l’intervento. Sarà stilato un atto unilaterale d’obbligo con cui si definiscono in modo puntuale i diritti e i doveri del Comune e della proprietà. La convenzione avrà durata trentennale”.

Il Centro potrà ospitare fino a 120 persone, autosufficienti e non. E’ prevista anche un’area per i cronici e un poliambulatorio, a servizio anche degli utenti esterni. Il rapporto tra malati e personale, medico e non, sarà di 2 a 1.

“Avremo dunque a disposizione nel nostro territorio nuovi servizi medici ed assistenza ad alta specializzazione e in convenzione – spiega l’assessore Maurizio Martinello, delegato dal Sindaco a seguire tutto il progetto –  a ci saranno vantaggi sul fronte occupazione: sono previste oltre 60 nuove assunzioni per far lavorare il Centro. Ma, cosa più importante, nella convenzione con il privato proprietario inseriremo alcune clausole che andranno a vantaggio nei nostri cittadini il 10% dei posti sarà riservato ai residenti a Limena che usufruiranno di tariffe convenzionate, con lo sconto del 30% sulle rette. Un risparmio nei 30 anni di circa 2 milioni di euro per la comunità”.

L’area interessata dall’intervento è di circa 70 mila metri quadrati e si trova a nord del Cinecity. “La vocazione a verde dell’area verrà comunque salvata – commenta l’Assessore delegato al progetto Maurizio Martinello – L’edificato interesserà solo 10 mila metri quadrati e il restante terreno sarà destinato a parco. I lavori inizieranno all’inizio del prossimo anno e, trattandosi di un servizio ad evidenza pubblica, saranno soggetti al controllo da parte dell’Amministrazione attraverso l’Ufficio tecnico“.

Lascia un commento