Pallavolo, al via i corsi per allenatori a Rovigo

grigolato_federico_direttore_tecnicoIl nuovo commissario allenatori della Fipav di Rovigo, Federico Grigolato ha presentato il piano formativo 2016/2017 che anche quest’anno prevede corsi di aggiornamento in collaborazione con il comitato regionale Fipav Veneto. La stagione formativa è cominciata, con il prestigioso intervento di Luciano Pedullà, già ct della nazionale femminile tedesca ed ex allenatore della Igor Novara, il prossimo appuntamento formativo è a fine novembre con relatore Paolo Silvestrini, direttore della scuola pallavolo Volley Pool Piave mentre a gennaio 2017 partirà il corso per allievo allenatore. Luciano Pedullà ha sviluppato il modulo “La preparazione fisica e tecnica ad inizio stagione” con la partecipazione di oltre 200 tecnici da tutto il Veneto ospitato dalla società sportiva Polisportiva San Pio X di Rovigo.

In partenza a gennaio 2017 è il corso per allievo allenatore. La qualifica consente di svolgere l’attività tecnica di primo allenatore nei campionati di serie di Seconda e Terza divisione e. Possono partecipare tutti coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età. Il corso si svolgerà indicativamente a partire dal mese di gennaio 2017 in orario serale nei giorni feriali e in orario diurno nei giorni festivi. Le lezioni con parte teorica si svolgeranno nella sede Fipav di Rovigo, mentre le lezioni con parte pratica si svolgeranno in una palestra situata in una località centrale della provincia. Le richieste di partecipazione al corso dovranno essere inviate via mail a allenatori@fipavrovigo.net.

“Federico Grigolato, dopo tanti anni, torna a far parte dello staff Fipav provinciale, dice la presidente Natascia Vianello , con il compito di continuare l’importante lavoro svolto fino ad oggi integrando con le novità che la sua esperienza potrà suggerire. Il reclutamento giovanile è la linfa di ogni società sportiva, ma altrettanto importante è chi deve curare quella linfa, insegnando ai giovani di adesso la giusta tecnica, il rispetto delle regole e la passione alla disciplina sportiva che porta al non abbandono; è dovere dei comitati, per dare continuità e valore al lavoro svolto delle società sportive, curare la formazione degli allenatori, alla ricerca della passione e della qualità del loro prodotto in campo”.

 

 

Cristiano Aggio

Lascia un commento