Adria, Marzolla: “Obiettivo concretezza”

marzollaDopo aver nominato assessore la trentacinquenne Giorgia Furlanetto, il sindaco di Adria Massimo Barbujani ha deciso a fine settembre di assegnare l’ultimo assessorato vacante a un altro giovane. Parliamo del ventinovenne leghista Giuseppe Marzolla, già capogruppo della Lega in consiglio nella precedente legislatura e candidato con la Lista Zaia alle ultime elezioni regionali, nominato assessore ai Servizi demografici e alla Protezione civile.

Assessore Marzolla, cosa significa svolgere questo ruolo nonostante la sua giovane età?
“Essere giovani in politica non è semplice. Bobo è sempre stato un innovatore, ma quando è il momento di affidare ruoli importanti ai giovani la politica non è sempre favorevole. Per questo motivo ringrazio il sindaco per l’opportunità di poter svolgere questo ruolo di responsabilità che mi ha affidain continuità con quella di capogruppo in consiglio nei cinque anni passati”.

Le sue deleghe: Servizi demografici e Protezione civile. “Per quanto riguarda i servizi demografici, dobbiamo far fronte al rispetto di tutte le direttive che arrivano a livello governativo. Centrale in particolar modo è il tema dell’informatizzazione, basti pensare alla carta d’identità elettronica. Quanto alla Protezione civile invece, oltre alla funzione di informazione nei confronti dei cittadini, quest’anno godiamo anche di un finanziamento regionale che possiamo utilizzare per raggiungere determinati obbiettivi”.

Si sente di annunciare qualche impegno particolare per il futuro? “L’imprinting del sindaco Barbujani è sempre stato contrassegnato dal realismo, dall’obiettivo di essere concreti. Per quanto riguarda me e le mie deleghe, in via generale e nelle delibere di giunta cercherò di salvaguardare gli interessi di città, cittadini e territorio. Riuscire a portare avanti queste tre dimensioni significa già aver fatto centro, il resto poi viene da sé”.

Di Stefano Chiarelli

Lascia un commento