Cadonegne: chilometraggi da record per le autovetture comunali

autoSettecento chilometri in un giorno e, qualche volta, persino 2400. A percorrere così tanti chilometri ma le autovetture di proprietà del Comune. Come mai tanti chilometri di percorrenza? A volerci capire qualcosa sono i consiglieri Devis Vigolo e Silvio Borella. I due consiglieri hanno presentato un esposto alla Corte dei Conti, alla Procura e alla Guardia di Finanza. Il sovra chilometraggio può forse essere dovuto da un errore nella rendicontazione o, ad esempio, anche a una dimenticanza nel segnare alcuni viaggi cosicché siano venuti a crearsi dei “buchi” tra un chilometraggio e l’altro. Può essere, appunto. Ma per far luce su questa anomalia Vigolo e Borella hanno pensato di prendere carta e penna e chiedere a chi di competenza di far luce.

“Per saperne di più abbiamo pensato fosse giusto interessare gli enti preposti alle indagini – dicono i consiglieri – così da verificare se non siano stati commessi reati o addebiti di spese non dovute ai cittadini”.

Il Comune di Cadoneghe possiede quattro auto, che vengono utilizzate per i sopralluoghi dell’ufficio tecnico, oppure dal personale o per delle commissioni (due Fiat Punto e un Panda) e in uso ai Servizi sociali (una Panda a metano). “Abbiamo verificato omissioni nella compilazione dei libretti delle auto – proseguono i due consiglieri nell’esposto presentato – e mancanze che necessitano di approfondimenti: sono assenti, ad esempio, ordini di servizio e autorizzazioni dirigenziali per l’uso delle auto. Abbiamo pure scoperto un guinness da primato: risulta, infatti, che in un giorno (ma per ben tre volte), la Punto abbia percorso circa 700 chilometri nel territorio di Cadoneghe. Attendiamo fiduciosi l’esito delle indagini e valutazioni di merito, nell’interesse dei cittadini”.

Di N. M.

Lascia un commento