Home Padovano Padova Nord Vigodarzere, differenziata al top una nuova conquista

Vigodarzere, differenziata al top una nuova conquista

raccdiff-sumus-2-gBel successo per il Comune di Vigodarzere. È stato eletto il Comune più “organico” d’Italia: Vigodarzere si conferma ancora una volta all’avanguardia nella differenziazione dei rifiuti. Non è la prima volta che Vigodarzere si conferma ai vertici delle periodiche classifiche fatte per verificare l’attenzione dei cittadini nei confronti della raccolta differenziata.

“L’attestazione ci è stata conferita lo scorso 10 novembre – ha detto con grande soddisfazione l’assessore all’ambiente, Elisa Cavinato – nel corso delle assegnazioni nell’ambito del premio “La città per il verde”, che si sono svolte alla fiera “Ecomondo” di Rimini. Ho voluto partecipare al concorso visto che i cittadini di Vigodarzere si sono altre volte contraddistinti per la bravura nel differenziare i rifiuti”.

Delle 5.100 utenze familiari presenti nel territorio, 906 praticano il compostaggio domestico ed Etra – che gestisce la raccolta differenziata – ha eseguito l’analisi merceologica della frazione organica del Comune. Ne è emersa una percentuale di rifiuto non compostabile pari all’1,6 per cento: l’impurità cioè nel rifiuto umido è molto bassa (nel 2014 era del 3,21 per cento).

“Un contributo al dimezzamento dell’impurità – ha concluso l’assessore Cavinato – è stato dato dalla sperimentazione del sacchetto in carta “Sumus” (che è biodegradabile, non permette la putrefazione e non crea odori), eseguita da cento famiglie”.

Una soluzione che a quanto pare funzione e sta dando i primi risultati concreti e verificati. Ancora un passo avanti dunque sulla strada della virtuosità dei Comuni padovani, tra i quali spicca per l’appunto Vigodarzere, anche se poi il successo della differenziata è sempre legato alla risposta e al senso civico dei cittadini.

 

Di Nicoletta Masetto

Le più lette