Prosegue la Hobby e Cross di Rosolina: già 1000 le presenze

Prosegucrosse con successo la Hobby e Cross FMI a Rosolina mare. Dopo una pausa forzata a causa prima della neve e poi del vento di Bora in spiaggia, Ulderico Donà dei Bagni dal Moro, armato di buona volontà e due  mezzi meccanici, ha risistemato la sabbia, per poi ritracciare la pista secondo le indicazioni della Federazione motociclistica italiana. Un lavoro che ha permesso nella giornata di domenica scorsa a molti crossisti di potersi allenare nella pista temporanea di motocross lunga  1200 metri.

Un percorso impegnativo e faticoso, ideale per gli allenamenti dei piloti provenienti anche da altre specialità, in vista della nuova stagione agonistica sportiva. A dimostrarlo i circa 600 piloti che dal 4 dicembre ad oggi si sono allenati nel tracciato suggestivo che ha come sfondo il mare. Crossisti che hanno fatto tappa a Rosolina mare in più giorni e interi weekend, al punto quasi  da raddoppiare il numero delle presenze nel circuito litoraneo. Tra i momenti clou della 78 giorni di Hobby e Cross, monitorata da una ventina di volontari del locale Motoclub, è stata la “Ruspadina della Befana”la kermesse delle ruote artigliate che sollevano la sabbia in spiaggia, avvenuta il 6 gennaio scorso.Un’occasione partecipata da tanti cittadini nel corso della quale le autorità civili del territorio hanno premiato i vincitori del concorso fotografico (Caposer  e Ulderico Donà, Fabio Deppieri e Maurizio Boscarato)che hanno immortalato con i loro scatti fotografici i protagonisti della 15esima edizione della kermesse organizzata dal Motoclub Rosolina Mare, presieduto da Alessio Martinello.

“Foto che saranno esposte in una mostra fotografica prevista questa estate al centro congressi di Rosolina mare -ha annunciato nell’occasione l’assessore al demanio Daniela Falconi -“. “Una giornata è stata dedicata anche all’allenamento dei nostri piloti velocisti- ha affermato Alessio Martinello”. Tra gli appassionati delle due ruote tassellate arrivati a Rosolina mare, anche gli amici di “Enduro polesano” che ripercorrendo le strade sterrate e arginali si sono dati appuntamenti sul litorale Veneto, ammirando e fotografando le bellezze paesaggistiche del Delta del Po, un territorio riconosciuto dall’Unesco come riserva della biosfera Mab(man and biophere).

E tra i piloti agonisti che più volte hanno fatto tappa a Rosolina mare i giovani veneti come Giorgia Blasigh e Tommaso Tugnolo, i promettenti Michele Cervellin e Filippo Zonta, il tecnico FMI e collaboratore del Motoclub Rosolina mare Alex Zanni, la 4 volte campionessa del mondo e campionessa italiana in carica Kiara Fontanesi, il team Ktm con Brian Bogers e Calvin Vlaanderenen ,rispettivamente classificati  al 6to e al 22esimo posto della classifica finale del mondiale MX2.”Abbiamo lavorato sodo – ha annunciato Alex Zanni, il tecnico FMI preparatore di Cervellin e Zonta – e per questo domenica 29 gennaio, saremo  in Sardegna per la prima tappa degli internazionali d’Italia di motocross”.

Lascia un commento