Pala di Santa Tecla: Uto Ughi suonerà a Este per il restauro

restauro-esteContinuano le iniziative della rassegna ‘Aspettando il Tiepolo‘, pensata per raccogliere fondi in favore del restauro della pala di Santa Tecla. Il sindaco Gallana, che ha anche fatto aprire un apposito conto corrente, ha annunciato il prossimo appuntamento: sabato 25 febbraio Este accoglierà Uto Ughi, violinista di fama mondiale, accompagnato da Andrea Bacchetti al piano.

“Il maestro Ughi si adopera attivamente per la salvaguardia del patrimonio artistico nazionale. Stavolta il suo impegno è per far tornare prima possibile la pala nella nostra città” spiega il primo cittadino.

L’evento segue il concerto del tenore Cristian Ricci con il coro di voci bianche Alive. In quell’occasione sono stati raccolti quasi ottomila euro. Intanto dai banchi dell’opposizione Zaramella (‘Este sicura’) ha chiesto di istituire una commissione consiliare speciale al fine di studiare, anche in vista del 250° anniversario della morte del Tiepolo che ricorrerà nel 2020, un ampio progetto di promozione culturale e turistica.
La stessa commissione, secondo Zaramella, potrebbe lavorare gratis, senza andare così a gravare sul bilancio comunale. L’opera, che raffigura Santa Tecla mentre intercede per la liberazione della città dalla pestilenza del 1630, fu terminata da Giambattista Tiepolo nel 1759. Le operazioni per restituirla al suo antico splendore, che l’hanno portata lontano dal duomo (era infatti collocata nell’abside della chiesa), sono cominciate a fine 2012 e si sono rivelate più complesse del previsto. La speranza è che il prezioso bene artistico rientri entro il 2017, anche se rimane l’incognita dei costi da sostenere per il completamento dei lavori.

 

Davide Permunian

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento