Agna: donato un euro per abitante in aiuto delle popolazioni terremotate

terremotoSono stati consegnati personalmente dal sindaco Gianluca Piva, al sindaco di Arquata del Tronto i 3.331 euro che il comune ha deciso di donare a questa cittadina tristemente colpita dal sisma dei mesi scorsi. La cifra simbolica è frutto di una donazione stabilita da una delibera di giunta del 15 dicembre scorso, quando il sindaco Piva ha deciso di prelevare un euro per ogni abitante del paese, dal fondo di riserva del comune di Agna. La delegazione agnense si è recata ad Arquata con volontari della protezione civile di Agna, di Albignasego e di Candiana.

Con il sindaco anche il consigliere comunale Roberto Forin che è anche coordinatore del gruppo di Agna, oltre al coordinatore della protezione civile di Candiana Fabio Finotello e alcuni volontari di Albignasego. “Abbiamo trovato una situazione molto difficile tra la tantissima neve e il problema del sisma che sembra non dar pace a questi territori, come ci hanno confermato i due sindaci di Amatrice e Arquata, ma la loro forza di volontà e tenacia è la base per la rinascita”.

Sono state anche consegnate, presso il comune di Camerino, molte coperte e generi alimentari raccolte grazie alla collaborazione tra le Protezioni civili di Agna, Candiana e Albignasego nei mesi scorsi. La delegazione si è anche recata presso la sede temporanea dell’istituto comprensivo IC del Tronto Val Fluvione per portare ai ragazzi materiale scolastico e risme di carta, frutto di donazioni delle abitanti di questi comuni conselvani. Qui c’è stato modo di incontrare il corpo insegnanti e il referente locale, prof. Luciani e tutti i ragazzi della scuola. Ora gli scolari di Arquata del Tronto e di altri paesi terremotati, sono stati momentaneamente trasferiti presso questa scuola di S. Benedetto del Tronto.

“Abbiamo fatto visita alla sede di fortuna del municipio di Arquata – ci spiega il sindaco Piva – e portato la solidarietà da parte di tutta la comunità di Agna e dei comuni del Conselvano. Il Sindaco Aleandro Petrucci ci ha fatto il punto della situazione e ci ha spiegato in che condizioni vivono quei territori. Nel pomeriggio poi siamo stati in visita anche ad Amatrice, dal sindaco Sergio Pirozzi che avevo già incontrato nel mese di settembre scorso quando abbiamo consegnato un’altra partita di beni raccolti ed in occasione dell’importante donazione di mangimi per allevamento da parte della ditta Ciao Bio. Anche Pirozzi ci ha ringraziato per quanto fatto e per la vicinanza che l’Italia sta dimostrando”.

Cristina Lazzarin

Lascia un commento