Bagnoli: scuola media più calda e salubre

scuole-bagoliAl via i lavori di ristrutturazione delle scuole medie del Comune di Bagnoli. Si tratta del primo intervento di grande portata dopo la costruzione negli anni sessanta, gli stessi tempi della costruzione del quartiere popolare Kennedy che è limitrofo allo stesso istituto. I lavori, che erano stati presentati anche al sottosegretario Faraone durante la sua visita a luglio, prevedono la sistemazione del tetto, la creazione di un cappotto esterno alla struttura e la sostituzione dei serramenti con nuovi infissi a norma. Il tutto al fine di evitare infiltrazioni d’acqua e per una maggiore efficienza energetica.

La scuola accoglie due sezioni per ogni anno, quindi i ragazzi delle sei classi potranno beneficiare del miglioramento apportato al loro ambiente al termine dei lavori. Si tratta di un intervento che segue i già ben visibili miglioramenti dell’interno ottenuti grazie alla tinteggiatura di tutti gli ambienti, corridoi compresi, fatta tra l’estate del 2015 e quella del 2016 da un gruppo di volontari. Proprio i lavori dell’esterno ora in corso permetteranno di garantire una migliore tenuta anche del lavoro fatto all’interno.

Nel corso della visita di luglio il sottosegretario Faraone aveva potuto vedere in azione gli imbianchini che in maniera volontaria hanno portato a completamento un importante lavoro di tinteggiatura dell’intero edificio. Accompagnato dall’onorevole Gessica Rostellato, dal vicepresidente della provincia Fabio Bui e dal sindaco Roberto Milan, il sottosegretario aveva visitato la scuola con la guida del dirigente scolastico, dott.ssa Lorenzina Pulze. L’architetto Cavazzana aveva poi presentato il progetto che partirà a breve, grazie ad un finanziamento pubblico, il quale prevede come elemento particolarmente qualificante il miglioramento dell’efficienza energetica e della salubrità dell’edificio (gestione ottimale di temperatura, aerazione, ecc.).

“Come amministrazione siamo davvero soddisfatti per l’avvio di questi lavori – commenta l’assessore alla cultura, Cristina Minelle – Le scuole del nostro paese erano una priorità del nostro programma e ci fa piacere vedere che stiamo aggiungendo nuovi importanti tasselli. Al di là delle promesse mantenute siamo soddisfatti di sapere che i nostri ragazzi andranno a scuola in un luogo accogliente. Oltre che esteticamente, l’edificio sarà reso più salubre e più caldo”.

Cristina Lazzarin

Lascia un commento