Home Rodigino Adria Buche sulle strade a Adria? “Lavori costanti”

Buche sulle strade a Adria? “Lavori costanti”

federico-simoni-3Buche nelle strade, spaccature nei marciapiedi, cattive manutenzioni che spesso portano a vere e proprie voragini: è ricco il carnet di problematiche che riguardano i manti stradali e pedonali delle città italiane. Una questione annosa per tutti i sindaci e amministratori di ogni comune, alle prese con continue critiche da parte dei cittadini e frequenti richieste di risarcimento danni a causa di incidenti provocati da dolorose cadute.
Adria non fa eccezione: sui vari gruppi Facebook non si contano le segnalazioni di coloro che lamentano le pessime condizioni di alcuni tratti stradali e non di rado si verificano richieste di risarcimento (non ultima lo scorso novembre, di ben 26mila euro).
Ma il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Federico Simoni non ci sta: “Tralascio i commenti relativi ai risarcimenti, che spesso nascondono semplici tentativi fatti solo per ‘provare’ a ottenere soldi furbescamente. Rispetto ad altri comuni, qui ad Adria le manutenzioni sono costanti e gli interventi puntuali: in media dopo una segnalazione, che invito i cittadini a fare a vigili o uffici e non su Facebook, ci muoviamo entro massimo qualche giorno”.

Il vicesindaco pone l’accento sui molti cantieri che vengono aperti per arginare il problema buche. “Dopo gli interventi fatti in Corso Vittorio Emanuele, abbiamo appena finito di sistemare la zona sud del Corso e il cosiddetto ‘salto’ in via Mazzini nei pressi di piazza Bocchi. Senza dimenticare gli interventi eseguiti nelle frazioni, basti pensare a Piazza della Libertà a Bottrighe”.

“E senza considerare – prosegue – la particolare conformazione in porfido del terreno, che caratterizza gran parte del centro storico e necessita di continui interventi, da effettuare nonostante i fondi a disposizione siano sempre minori: a bilancio possiamo mettere solo 150mila euro, a fronte di 500mila di oltre dieci anni fa”.

“Il programma di lavori in programma per quest’anno e per i prossimi è corposo – sottolinea Simoni –. Sistemeremo a breve il marciapiede davanti alla scuola Manzoni, tutta piazza Oberdan e partiremo con l’ingrandimento della rotonda di via Leonardo da Vinci, che verrà dotata di una doppia corsia. Mentre una grande sfida per il futuro – conclude – sarà la sistemazione della strada arginale che porta a Mazzorno”.

 

Stefano Chiarelli

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette