Donazioni in calo, l’appello dell’Avis di Chioggia

avis-chioggiaNell’occasione si è potuto analizzare l’anno appena concluso. In particolare sono 2330 i donatori effettivi di cui 153 sono stati depennati perché non hanno fatto almeno una donazione negli ultimi due anni, il 52% ha meno di 45 anni e il 31,5% è donna. Qualche nota negativa si registra invece nel numero delle donazioni: 4148 contro le 4431 del 2015 ovvero 283 in meno che corrisponde a un – 6,50%, delle quali 3455 sangue intero, 680 plasmaferesi, 13 piastrinoaferesi. Dato estremamente preoccupante che rattrista quanti si dedicano a questa realtà associativa, è necessario infatti sensibilizzare tutti per invertire questa tendenza negativa.
Diviene indispensabile avere le riserve di sangue per garantire l’autosufficienza dell’ospedale così da rispettare la calendarizzazione degli interventi chirurgici evitando il rinvio.
Tale appello è rivolto soprattutto ai giovani dal momento che l’invecchiamento della popolazione rende necessario il loro coinvolgimento; ogni giorno sono circa 1700 persone che ricevono trasfusioni. Donare è semplice, basta contattare la segreteria Avis al numero 041490308 e visitare il sito internet www.avischioggia.it.
Il nuovo presidente del consiglio direttivo per i prossimi quattro anni è Boscolo Andrea Cappon che ha accolto con grande gioia ed entusiasmo questa sfida che gli è stata affidata.

“Sono felice e orgoglioso per la fiducia che tutto il Consiglio ha riposto in me – ha dichiarato il neo presidente – in questo momento di cambiamento generale che Avis sta affrontando anche nei livelli superiori. Siamo un bel gruppo di persone giovani accompagnate anche da chi ha più esperienza … cercheremo di affrontare nel miglior dei modi le tante sfide che ci attendono. Vorrei infine ringraziare il mio predecessore e spero mi stia sempre a fianco perché ne ho tanto bisogno”.

Miriam Vianello

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento