“Flashsmog”, manifestazioni contro l’aria inquinata in Riviera e nel Miranese

inquinamento-atmosfericoPronte manifestazioni in Riviera e Miranese e a Mestre contro lo smog a febbraio e a marzo. “Flashsmog: spolveriamo il Veneto dalle polveri sottili e dalle grandi opere” è lo slogan con il quale il comitato “Opzione Zero” dalla Riviera del Brenta, lancia un appello alle altre organizzazioni ambientaliste e alla popolazione.

“Movimenti, comitati e associazioni non ci stanno – spiegano in una nota Mattia Donadel, Lisa Causin e Rebecca Rovoletto – e dopo l’iniziativa delle scorse settimane a Marghera, rilanciano con un altro appuntamento di mobilitazione diffusa nell’area metropolitana previsto per il 4 marzo, con manifestazioni e flash mob a Marghera, Mestre, Venezia, Spinea, Mirano e in Riviera del Brenta cioè a Mira e a Dolo”. Dure le critiche alle istituzioni.

“Nella pianura veneta e in particolare nel veneziano – spiega Donadel – si soffoca: gli sforamenti si susseguono un giorno si e l’altro anche, esponendo la popolazione a rischi elevatissimi. È inaccettabile che la politica e le istituzioni continuino ad affidarsi alla danza della pioggia: la situazione è ormai fuori controllo. Servono azioni coraggiose e drastiche, sia nell’immediato che sul medio-lungo periodo”. Poi un appello ai sindaci della zona. “I sindaci di Venezia di Riviera e del Miranese – spiegano la Causin e la Rovoletto – dovrebbero fare di più: il lavaggio periodico delle strade e il blocco del traffico, azioni di informazione e sensibilizzazione della popolazione, incentivare l’uso dei mezzi pubblici, e mettendo in atto le azioni previste nei Paes (Piani di Azione Energia Sostenibile), a cominciare dalla riforestazione del territorio”.

Alessandro Abbadir

Lascia un commento