Grande raccordo anulare tutto da rifare, o quasi a Vigodarzere

municipio-vigodarzere-2Lavori che arrivano purtroppo quando i progetti sono già vecchi e superati. Tra questi quello del Gra che interessa direttamente Vigodarzere. Agli inizi di febbraio a palazzo Balbi a Venezia si è svolto un incontro tra Grap spa, la società che ha in mano il progetto, e i sindaci che avevano chiesto di riprendere in mano il progetto. Al tavolo erano sedute le amministrazioni comunali, il presidente Serato e l’assessore regionale Elisa De Berti. Quello che è emerso è che ci sarà comunque da rivedere il progetto, che arriva ovviamente troppo tardi rispetto a quando era stato messo sulla carta; e ancora: bisognerà rifare gli studi del traffico e sottoporre il tutto al Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe).
La prossima, e decisiva, mossa, spetta alla Regione. Sulla questione non mancano le polemiche.

“Il progetto è fermo da troppo tempo – ha detto Serato -. Per questa ragione chiesto ai Comuni se fossero ancora interessati partendo da alcuni punti, come ad esempio lo stralcio del passaggio sul Tavello bloccato dal ministero dell’Ambiente”.

Stralciato il Tavello, i Comuni del Medio Brenta, quindi proprio Vigodarzere, insieme con Cadoneghe e Curtarolo, vengono a trovarsi a fare i conti sempre con l’annoso e irrisolto problema dell’accesso a Padova. La regionale 308 al mattino è bloccata spesso già da Camposampiero fino in città con code pure la sera.

“Sì a un nuovo ponte, ma che non ci scarichi il traffico nel nostro territorio visto che non sapremmo dove farlo uscire” dichiara Adolfo Zordan, primo cittadino di Vigodarzere. A riparlare del progetto di una viabilità circolare attorno alla città era stato lo stesso Comune di Vigodarzere, il cui vicesindaco Roberto Zanovello, all’epoca primo cittadino, si era dato da fare per inserire il Terraglione dentro il tracciato per poter sistemare la situazione viaria di Vigodarzere.

 

Nicoletta Masetto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento