Ponte sul Brenta, entro Pasqua installate le prime strutture a Curtarolo

ponte-sul-brentaTra i lavori in programma quelli per il ponte sul Brenta, in continuazione della ciclabile Ostiglia, e quello tra via 24 maggio e via Signoria figurano di sicuro tra i più attesi. Per il primo è prevista la realizzazione, entro Pasqua, dei due pennoni atti a sorreggere l’intera struttura. Nel frattempo sono previsti la stabilizzazione definitiva delle due sponde e il consolidamento del vecchio pilastrone.

“Quest’ultimo farà da testimonianza storica del vecchio manufatto -spiega l’assessore comunale ai lavori pubblici Fabio Tellatin-. Per il completamento definitivo dell’opera, tuttavia, occorrono altri 180mila euro da parte della Regione”.

Si tratta di un’aggiunta rispetto al milione previsto e già messo sul piatto da palazzo Balbi, nonché ai 250mila a testa predisposti dalla Provincia e dalla Fondazione Cariparo. Quindi, entro l’anno, gli amanti dei pedali potranno finalmente percorrere i 127 metri della struttura.
Quanto all’altro ponte, che sovrasta il canale Ghebbo, potrebbe essere riaperto nelle prossime settimane e mettere la parola fine a due anni e mezzo di disagi. I cedimenti alla base della sua chiusura erano dovuti principalmente ai violenti acquazzoni del 2014, a cui si sono aggiunti ritardi per le difficoltà di spostare la linea elettrica presente e altri sottoservizi.

“In ogni caso, adesso siamo per davvero all’ultima fase. Poi toccherà alla relativa segnaletica con cui limitare il più possibile il traffico pesante” assicura Tellatin. I costi di questi cantieri sono stati coperti interamente dal comune per 210mila euro, mentre il progetto alla base è stato redatto dal consorzio Acque Risorgive.

 

Roberto Turetta

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento