Proteso nel futuro, il Veneto aggiorna l’Agenda Digitale

industria-4-0Con i primi due incontri in programma oggi a Verona, dedicati alle nuove sfide in materia di sanità digitale e di infrastrutture, trasporti e mobilità, si è avviato il percorso che porterà alla ridefinizione dell’Agenda Digitale del Veneto in prospettiva 2020.

 “L’Agenda Digitale del Veneto – spiega il vicepresidente della Regione Gianluca Forcolin – è il documento di programmazione che serve a guidare strategicamente l’azione dell’amministrazione regionale per supportare lo sviluppo dell’economia e della società sul piano dell’informatizzazione e delle tecnologie digitali. L’obiettivo è contribuire alla costruzione di un nuovo Veneto, per tutti i cittadini, per le imprese, per gli enti pubblici, per le associazioni, insomma  per tutto il nostro territorio”.

Sono previsti complessivamente dieci incontri nelle sette province venete per ascoltare, capire e recepire le indicazioni, i suggerimenti, i progetti che vengono dal territorio, contribuendo così a individuare le priorità e le principali progettualità digitali sul quali il Veneto si impegna ad investire nei prossimi anni.

Il percorso avviato coinvolge tutta la giunta regionale e gli assessori si sono resi disponibili, assieme ai loro uffici, a partecipare alla stesura di questo documento e a presenziare agli incontri sul territorio. In questo lavoro è stato coinvolto anche un gruppo di esperti di primissimo livello, esterni all’amministrazione regionale; inoltre, sarà messo a diposizione uno spazio internet per raccogliere ulteriori suggerimenti e proposte. Gli incontri si concluderanno nella prima settimana di marzo, per arrivare entro giugno all’approvazione e alla presentazione della nuova Agenda Digitale del Veneto 2020.

 

Lascia un commento