domenica, 29 Gennaio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeVenezianoCavarzereCavarzere - L’opposizione: conflitto d’interessi per Frezzato

Cavarzere – L’opposizione: conflitto d’interessi per Frezzato

Banner edizioni

cinzia-frezzatoÈ bufera a Cavarzere, dove il mese di marzo è iniziato con una vicenda spinosa per la maggioranza. In data 19 dicembre 2016 era stata votata in giunta una delibera con la quale venivano ripartiti dei fondi del Gal, 3 mila euro per l’appunto, a favore dell’associazione di Chioggia Cplus, per un progetto sulle piste ciclabili intitolato “Il paesaggio della dolcezza”.
E fino a qui, nulla di strano. Salvo scoprire in seguito che il presidente dell’associazione, Marco Longhin, altri non è che il figlio dell’assessore Cinzia Frezzato, la quale avrebbe partecipato attivamente alla votazione della misura. E il suo voto sarebbe stato determinante. L’atto, secondo l’opposizione, violerebbe l’articolo 78 del Tuel (testo unico sugli enti locali 267/2000), secondo il quale non sarebbe possibile partecipare a votazioni che riguardino parenti entro il quarto grado. A sollevare il caso i capigruppo di Lega e Tricolore, rispettivamente Pierfrancesco Munari e Luigi Parisotto, i quali hanno ben pensato di interrogare il sindaco Henri Tommasi in occasione del consiglio comunale tenutosi martedì 28 febbraio. Evasive le risposte della maggioranza, secondo Munari, che ha dunque provato a incalzare il Primo Cittadino illustrando i documenti a supporto della sua tesi. Peccato che il suo intervento sia stato interrotto dalla presidente del consiglio e dal sindaco, invocando l’articolo 48 dello Statuto, che prevede la segretezza della seduta qualora si metta in dubbio la moralità delle persone.
Per Munari si sarebbe trattato di “censura”, a maggior ragione perché il suo intervento, sostiene, non intendeva mettere in dubbio la moralità di nessuno.

“Non hanno appigli politici, per questo attaccano” afferma il sindaco Tommasi. Che racconta la sua versione dei fatti: “Abbiamo iniziato un percorso con quell’associazione ancora durante la precedente amministrazione, circa due anni fa. Il tema, sulla mobilità lenta, ci interessava: la nostra amministrazione, al contrario di altre, è sempre stata molto attenta a questa tematica, nella quale crediamo, e che peraltro rientra nelle nostre linee programmatiche. I fondi in questione erano già stati destinati in parte a Cplus e in parte a uno studio sui bacini di laminazione ancora nel corso della precedente amministrazione, con una delibera votata nel mese di maggio. Allora la Frezzato non era ancora assessore. Adesso, con questa nuova delibera, abbiamo deciso di interrompere il finanziamento allo studio sui bacini di laminazione per destinare quei fondi al Sit (Sistema Informatico Territoriale). In sostanza, con questa delibera abbiamo cambiato la destinazione del secondo ramo del finanziamento, mentre per Cplus non è cambiato nulla: l’abbiamo inserito soltanto per completezza”.

Quanto all’opportunità di far votare la Frezzato quando la delibera, se non altro, citava l’associazione del figlio, Tommasi ammette: “Ci può essere stato uno “sbaglio”, sarebbe stato meglio che l’assessore non avesse votato”. E sulla questione numerica spiega: “Quel giorno lì eravamo in pochi – dunque il voto dell’assessore Frezzato è stato effettivamente determinante – ma avrei benissimo potuto posticipare di mezzora il voto per attendere l’arrivo di altri assessori. Il fatto è che non ci abbiamo dato peso: la nostra attenzione era focalizzata sulla questione del Sit”.

Margherita Bertolo

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Giorgia Gay
Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy