Chioggia: seminario “Figli e web”, potenzialità e rischi della rete

ragazzi-al-pc-451x300“Figli e web”, il seminario organizzato dalla Cooperativa Sociale Titoli Minori, il 2 febbraio scorso alla Scuola primaria parificata Padre Emilio Venturini di Sottomarina ha fatto registrare una notevole partecipazione.
Il dottor Ermanno Margutti Responsabile del Servizio Dipendenze di Chioggia, moderatore e conduttore dell’incontro, ha illustrato la Rete come nuovo spazio di relazioni umane, quindi con una forte positività.
I due rappresentanti della Polizia Postale della Questura di Venezia hanno invece illustrato i pericoli e le trappole approfondendo in forma dialogica con gli adulti presenti termini come cyberbullismo, adescamento di minori, traffico e scambio di materiale pedopornografico, utilizzo dei selfie: una varietà di situazioni e problemi che – anche a detta dei genitori stessi – non sempre gli adulti conoscono a fondo.
Infine la psicologa-psicoterapeuta dottoressa Silvia Mason ha costruito un’ipotesi di lavoro e di prevenzione in famiglia su come controllare e valutare i comportamenti in Rete dei propri figli.

Telefonini, smart, personal pc e poi le Reti Social, da Facebook a Instagram, costituiscono un nuovo vocabolario da apprendere e da imparare in età adulta per essere al passo dei tempi con le nuove generazioni. Si avverte quindi la necessità di investire sulla formazione di professionisti per seguire e accompagnare i genitori che chiedono di essere supportati nel loro agire educativo.
Internet e le nuove tecnologie sono una nuova sfera educativa con la quale i genitori di oggi si devono confrontare per sfruttarne le potenzialità, ma conoscerne anche i rischi. Fine principale del convegno è stato proprio quello di offrire uno spazio di confronto, d’informazione e al contempo di formazione affinché gli adulti possano essere delle guide preparate per i loro figli. Tale iniziativa si colloca all’interno delle progettualità di prevenzione che da anni la cooperativa Titoli Minori svolge all’interno delle scuole del territorio chioggiotto in collaborazione con il Serd di Chioggia. L’incontro ha permesso la partecipazione, in contemporanea, anche degli educatori della Cooperativa Titoli Minori che, lavorando con gli alunni e le alunne nelle classi, hanno costruito dei laboratori di comunicazione con la partecipazione di più di cento bambini divisi per fasce d’età e competenze, una esperienza per comprendere il complesso mondo del Web e delle nuove tecnologie che hanno sperimentato, attraverso divertenti giochi interattivi, che cos’è il Web, quali siano le sue potenzialità e anche i possibili rischi.
Inoltre attraverso tecniche di simulazione sono state riprodotte alcune situazioni reali che si vivono ogni giorno in Internet. Il percorso si è concluso, quindi, con il gioco “Navigante provetto”: un gioco dell’oca gigante dove i bambini si sono divertiti ad essere le pedine e a mettere in pratica le “10 regole del navigare sicuri”. Al termine dell’incontro, i laboratori sono stati proiettati in sala.

Eugenio Ferrarese

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento