Cona: bonus migranti in arrivo, Panfilio pensa di investirlo in progetti per finanziamenti

migranti montagnana 2Nel momento in cui scriviamo, è attesa entro poche settimane l’assegnazione del tanto atteso bonus migranti.

“Ho richiesto alla Prefettura notizie in merito – afferma il sindaco di Cona Alberto Panfilio – e ho avuto il sentore che qualcosa stia succedendo. Ma dobbiamo aspettare perché non solo la cifra, ma anche eventuali vincoli di destinazione ci obbligherebbero dal punto di vista formale a investire il bonus in determinate opere o meno”.

Le somme, infatti, potranno essere impegnate in progetti di miglioramento dei servizi o delle infrastrutture, utili e attesi da tutta la comunità locale.
Nel frattempo, però, il Primo cittadino ci illustra l’ottica di spesa che intende proporre: “Prioritaria la progettazione di opere. Quello che a noi manca a Cona è proprio la progettualità tecnica che ci consente di cercare i soldi attraverso bandi e finanziamenti”. E aggiunge: “Come possono i Comuni raggiungere il denaro visto che oggi non ci sono più trasferimenti da parte dello Stato? Avere le progettualità e i requisiti per giungere ai contributi senza indebitare i cittadini”.

Per Panfilio, dunque, sarebbe più vantaggioso spendere i soldi nella progettualità tecnica, così da utilizzare il bonus migranti “a mo’ di sementi per il futuro, magari anche in sintonia con la popolazione di Conetta, che soffre più di altri il problema dei profughi”. A questo proposito, l’Amministrazione avanza alcune ipotesi, fra le quali la dotazione di un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), così come promosso dal Patto dei sindaci, “a cui anche noi ambiamo aderire nella forma più attuale e completa che è quella del Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia (PAESC)” si legge nella nota programmatica di Panfilio.

“Sulla base di questa importante azione strategica – prosegue – oltre ad essere redatto un Inventario delle emissioni dei gas climalteranti del nostro territorio, saranno realizzate azioni divulgative nelle scuole, per la promoscittadinanza e per gli operatori economici, atte a raccogliere le istanze del territorio”.

Verranno dunque individuate le azioni necessarie a raggiungere gli obiettivi nell’ottica di uno sviluppo “ambientalmente” sostenibile. Questione ritenuta strategica “per poter accedere ai finanziamenti disponibili a livello regionale, nazionale e comunitario”.

Margherita Bertolo

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento