Dolo, 150 anni per la libreria Morelli

foto-inaugurazione-libreria-morelliUna libreria regala centinaia di momenti di storia di un paese. A maggior ragione se questa libreria quest’anno compie centocinquant’anni di vita. Fra gli scaffali polverosi sono stati esposti migliaia di libri di ogni autore e argomento. Nel retrobottega ha conservato chissà quanti di testi scolastici per intere generazioni di ragazzi di Dolo e del circondario. Un santuario della cultura, un luogo rispettato ed anche temuto, soprattutto per le tasche dei genitori. Quando il 31 dicembre 2014 l’ultimo discendente della famiglia Morelli aveva deciso di chiudere, era venuto a mancare un punto di riferimento, creando smarrimento per chi, abituato passando per via Matteotti, a fermarsi davanti alle vetrine voleva scoprire le ultime novità letterarie.
Ma a fine febbraio del 2015 la libreria è stata presa in gestione e riaperta da Nadia Masiero (già insegnante, bibliotecaria e operatrice culturale), che ha voluto mantenerne il nome e il riferimento storico. Un rinnovamento nella gestione, ma anche nella conduzione come la stessa Nadia Masiero racconta.

“Sono stati due anni di lavoro, di duro lavoro, sostenuta dalle persone che credono ed hanno creduto in me e nel mio progetto che si sta delineando sempre più come il nostro progetto. Ero partita con l’obiettivo di creare una libreria che diventasse punto di riferimento culturale e territoriale, d’informazione, approfondimento e svago: in termini economici e finanziari non è per nulla facile ma grazie alla collaborazione e comprensione di molti, questo obiettivo si sta realizzando. È commovente sentire il sostegno e la forza di chi crede ancora che la cultura sia pane per la mente e per la crescita. Mi emoziona sapere di essere stata la spinta, il piccolo passo, che ha reso possibile il proseguo di una così lunga storia: 148 anni.+2. Auguri alla Libreria Morelli 1867, con me o senza di me: lunga vita alla cultura!”

Lino Perini

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento