Elezioni a Mira, è scontro fra Pd e M5s

mira-comuneSi profila uno scontro fra tre poli, nella competizione elettorale a cui sono chiamati ad esprimersi a giugno gli elettori a Mira. Si confronteranno come a livello nazionale Pd, centrodestra e Movimento 5 Stelle.
I candidati sindaci sono più di tre, ma quelli che paiono avere più chance di andare al ballottaggio(se uno non vince al primo turno) si contano sulle dita di una mano. Il Pd senza utilizzare lo strumento delle primarie, ha fatto la sua mossa, ed ha candidato Marco Dori 35enne giornalista pubblicista e ristoratore di Oriago.
Con la famiglia gestisce il ristorante “da Vettore”. La candidatura di Dori ha compattato il partito. A Mira su Dori non ci sono le spaccature che si sono verificate a livello nazionale. Renziani ed ex “bersaniani” sono uniti nel sostenerlo alle elezioni.
A sostenere la candidatura di Dori che esce dai soliti schemi e non pesca dalle “risorse interne del partito”, sono stati i segretari del Pd comunale Giorgio Zapparoli e quello provinciale Gigliola Scattolin. Molto attesa era anche la scelta in queste settimane del Movimento 5 Stelle, visto che il sindaco uscente Alvise Maniero, ha deciso di non ricandidarsi per il secondo mandato amministrativo. Una scelta che aveva annunciato da tempo. Il partito di Grillo, alla fine fa scendere in campo Elisa Benato, 52 anni insegnante, un tempo vicina a Rifondazione Comunista che da 5 anni si è avvicinata al Movimento 5 Stelle. A spiegare il perché delle scelte fatte è per il Movimento, Gino Biasiolo, uno dei pochi consiglieri comunali che saranno ricandidati.

“La strada – spiega Biasiolo – è quella che abbiamo percorso in questi cinque anni e che ora ci prestiamo a continuare. È stata un’esperienza ardita, per nulla prevedibile, perseguita con impegno e fatica a causa della pesante situazione economica che grava su Mira per scelte dissennate a favore di pochi e a scapito di molti”.

Il vicesindaco in caso di vittoria dei grillini un’altra volta, sarà il consigliere Michele Pieran. Dei consiglieri di maggioranza attuali i grillini ripresentano solo tre persone, mentre nessun componente della giunta attuale ha deciso di riprovarci. I candidati consiglieri pentastellati saranno quindi: Michele Pieran Gino Biasiolo, Elisa Boscaro, Loris Santuri, Mariagrazia Zoia, Virgilio Squillino, Andrea Marcato, Enrico De Marchi, Sabrina Cervi, Pietro Benetazzo, Mauro Porcheddu, Francesca Fornasiero, Maurizio Scatto, Simona Benetazzo, Fabio Marin, Alberto Giolo, Elisa Perazzolo, Augusto Cecchelin, Daniela Canuto, Giuseppina Spinadin, Nadia Novello, Vittorio Tomei. Il centrodestra al momento in cui scriviamo, ha fatto capire di puntare sulla candidatura dell’impresario funebre Paolo Lucarda.Un candidato che però non ha ancora sciolto le sue riserve, e non ha spiegato se intende accettare una candidatura voluta fortemente dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.
Le liste “fucsia” di Brugnaro sperano che davanti ad una candidatura che proviene dal territorio, la Lega Nord possa fare un passo indietro e correre insieme al primo turno.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento