L’agricoltura si fa digital: arriva l’agriweb advisor

 agricoltura-webLa campagna spalanca le porte al digitale e introduce una nuova figura a servizio delle aziende: l’agriweb advisor, ovvero lo specialista della piattaforma e-commerce e delle ‘strategie’ digitali.
L’introduzione nelle sedi provinciali di Coldiretti dell’esperto di social network è realtà grazie ad un accordo con Google e Ministero del Lavoro che attraverso il progetto Garanzia Giovani incoraggia l’occupazione giovanile.

Per portare le aziende agricole italiane in rete è già operativa in ogni provincia italiana questa nuova nuova figura professionale che opera nella struttura di Coldiretti con il compito di promuovere i siti internet delle aziende agricole, sviluppare l’e-commerce aziendale e favorire la partecipazione ai social media per migliorare la comunicazione delle imprese agricole.

agriweb-advisorLunedì 6 marzo, l’incontro aperto a tutti gli imprenditori agricoli interessati, giovani e meno giovani, alle 20.45 all’agriturismo “La Scacchiera” di Padova. Sarà una serata dedicata alle opportunità che può offrire il web con l’impiego di strumenti come l’e-commerce per promuovere i propri prodotti e le proprie attività direttamente ai consumatori. Intervengono Ugo Mattia, coordinatore del progetto Coldiretti VenetoCrescere in digitale“, Gianni Gaggiani di H-Farm, Luca Meneghetti, agriweb advisor  di Coldiretti Padova e Marilena Roghel responsabile Psr Coldiretti Padova. Le conclusioni Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova, modera il direttore Giovanni Pasquali.

“Abbiamo arruolato un pool di under 30 capace di masticare cibernetica – spiega Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova – per motivare i colleghi imprenditori della stessa fascia d’età ad un approccio serio e strutturato al commercio on line. In questo percorso rivoluzionario abbiamo il sostegno di Growtheplanet, una delle start up del team di H-Farm da tempo affermata società nel campo del food marketing”.

Dal commercio elettronico contadino alla farm adoption, dalla coltivazione on line alla carta d’identità digitale degli alimenti, dal “grande fratello” in stalla al virtual tour in campagna fino al crowdfunding per il finanziamento di idee innovative le aziende agricole italiane: sono queste, conclude Coldiretti, alcune delle esperienze positive che il progetto intende moltiplicare sul territorio nazionale dove le aziende agricole condotte da giovani hanno fame di innovazione.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento