“Margherita solidale” per sostenere la ricerca oncologica e i fiori made in Italy a Saccolongo

margherita-solidaleLa prima margherita solidale italiana al 100%  grazie alla collaborazione tra Airc e Coldiretti che la offriranno nei centri giardinaggio dell’Associazione italiana centri di giardinaggio che aderiscono all’iniziativa. Scopo dell’iniziativa? Sostenere la ricerca oncologica e la produzione di fiori Made in Italy.
In provincia di Padova la “margherita solidale” potrà essere acquistata dall’8 marzo fino al 25 aprile a Saccolongo al vivaio della Società Agricola Zocca di Mauro Zocca e a Loreggia, al Center Garden Arcobaleno di Maria Grazia Piran. La margherita sarà venduta al prezzo di 4,50 euro, di cui 1,50 euro devoluti ad Airc grazie allo sconto etico praticato e sarà identificata da un’etichetta con il logo della Associazione Centri di Giardinaggio Aicg, della Associazione Italiana Ricerca sul Cancro e della Filiera Agricola Italiana con uno slogan “La Ricerca per la Ricerca”.

L’obiettivo della raccolta che Aicg è finalizzato al finanziamento di una annualità di una borsa di studio di un giovane ricercatore.  Lo scorso anno sono state vendute 18 mila margherite, grazie ai quali sono stati raccolti 30.000 euro. Fondi che hanno consentito di finanziare una borsa di studio di un anno che è stata assegnata alla dottoressa Olga Tanaskovic dell’Istituto Europeo di Oncologia, impegnata in un progetto di ricerca sui meccanismi biologici alla base della leucemia.

La Margherita solidale avrà quest’anno il supporto di un’altra Margherita: la campionessa mondiale di scherma Margherita Granbassi, da anni al fianco dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro nella doppia veste di ambasciatrice e volontaria. 

Clicca qui per vedere il video ufficiale dell’Airc con la campionessa testimonial della campagna.

 

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento