Monselice – M5s: “E’ un’opera che va soprattutto a beneficio dell’azienda”

mons-via-padovaCon la 24nuova rotonda di via Padova a Monselice, ormai alle porte, si riaccendono le polemiche. L’opera che sarà realizzata sopra l’area verde all’innesto con la statale Adriatica è pensata in modo particolare per i mezzi pesanti, che ora imboccano via Galilei per raggiungere ad esempio la cementeria. L’intervento costerà circa 450 mila euro e secondo il Movimento 5 Stelle sembra un favore proprio alla cementeria.

“L’amministrazione comunale ha deciso di contrarre un mutuo – ha commentato Andrea Bernardini, consigliere comunale del m5s – l’opera servirà principalmente per servire il traffico pesante diretto e proveniente dalla cementeria. Una cementeria alla quale pochi giorni fa la provincia ha definitivamente negato l’autorizzazione all’uso di css come combustibile, che sembrava fondamentale per restare sostenibile economicamente. Crediamo che una somma tanto ingente potesse essere impiegata in ben altre cose più urgenti, come la sistemazione delle tante strade ridotte a colabrodo, o un accesso sicuro alla zona industriale che servirebbe decine di aziende, non una soltanto”.

Andrea Tasinato assessore ai lavori pubblici, ha spiegato che la pianificazione dell’opera, avviata nel 2011, è il risultato della volontà dei cittadini che si sono organizzati con una raccolta di firme. I residenti di via Galileo Galilei e di viale della Repubblica lamentavano da tempo una situazione insostenibile causata dai mezzi pesanti che transitano per un tratto all’interno del centro storico.

“Se la Cementieria di Monselice è convinta di continuare ad operare a lungo in questo territorio e si necessita di una viabilità per poterlo fare, finanzi di tasca propria la rotonda di via Padova” conclude Bernardini. Emanuele Massiero

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento