Porto Tolle, biblioteca al top: è la prima del medio e basso Polesine

biblioteca-porto-tolle“Nell’ambito del servizio prestito del sistema bibliotecario provinciale la biblioteca di Porto Tolle risulta avere un peso importante al punto da risultare seconda tra le biblioteche della provincia dopo la civica di Occhiobello e prima tra le biblioteche del medio e Bassopolesine”.

Sono le parole dell’assessore alla Cultura Leonarda Ielasi nel rendere noti alcuni dati statistici del servizio pubblico. “Abbiamo chiuso il 2016 con un incremento di 102 iscrizioni rispetto all’anno precedente, con 2.590 iscritti totali al servizio prestito libri a domicilio, di cui 2.481 persone fisiche, 65 biblioteche e 44 scuole. La nostra biblioteca, sempre nel 2016, ha prestato 13.708 libri, di cui 11.690 a utenti della biblioteca e 1.098 a scuole in occasione di visite scolaresche e nell’ambito del progetto Valigie di libri”.

“Obiettivi raggiunti grazie anche alla passione e alla dedizione di Silvana Cavallari e Michela Milani” aggiunge l’assessore Ielasi. Dai dati pubblicati della biblioteca di Porto Tolle emerge che gli alunni delle scuole primarie sono quelli che maggiormente hanno usufruito del servizio pubblico, grazie anche alle iniziative di promozione alla lettura attivate in maniera mirata dall’assessorato alla cultura in azione sinergica con la biblioteca.

“Per il futuro miglioreremo i servizi scolastici alle famiglie realizzando la casa del bambino – prosegue l’assessore-, struttura che sorgerà al posto dei due container posti tra la primaria e Ipsia, e nel contempo il museo della civiltà contadina e della pesca sarà collocato all’ex Scarpari. La casa del bambino sarà un punto di ritrovo pubblico, per i giovani del nostro territorio, destinato a erogare anche il servizio mensa per gli alunni della scuola primaria del tempo pieno di Ca’ Tiepolo, per via del numero crescente delle famiglie che utilizzano tale servizio. Negli ultimi tre anni i bambini da 30 sono diventati 91.Un investimento di 500mila euro che rientra nei 2 milioni 295 mila euro destinati un incremento di 102 iscrizioni rispetto all’anno precedente, con 2.590 iscritti totali al servizio prestito libri a domicilio, di cui 2.481 persone fisiche, 65 biblioteche e 44 scuole. La nostra biblioteca, sempre nel 2016, ha prestato 13.708 libri, di cui 11.690 a utenti della biblioteca e 1.098 a scuole in occasione di visite scolaresche e nell’ambito del progetto Valigie di libri”.

“Obiettivi raggiunti grazie anche alla passione e alla dedizione di Silvana Cavallari e Michela Milani” aggiunge l’assessore Ielasi. Dai dati pubblicati della biblioteca di Porto Tolle emerge che gli alunni delle scuole primarie sono quelli che maggiormente hanno usufruito del servizio pubblico, grazie anche alle iniziative di promozione alla lettura attivate in maniera mirata dall’assessorato alla cultura in azione sinergica con la biblioteca.

“Per il futuro miglioreremo i servizi scolastici alle famiglie realizzando la casa del bambino – prosegue l’assessore-, struttura che sorgerà al posto dei due container posti tra la primaria e Ipsia, e nel contempo il museo della civiltà contadina e per gli interventi strutturali e gli adeguamenti sismico e antincendio in tutti gli edifici scolastici del nostro comune. Lavori che serviranno a sistemare le criticità che da anni vengono segnalate dalle scuole all’amministrazione e verificate dai tecnici del comune” conclude l’assessore”.

Guendalina Ferro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento