S. Angelo di Piove: rinunciano al posto fisso per realizzare un sogno

Sscrews-600491_960_720fidano la crisi e lasciano il posto fisso per diventare imprenditori di se stessi. “C’è chi ci ha chiamato eroi, qualcun altro ha detto che siamo coraggiosi, altri ancora ci hanno dato degli incoscienti. La verità è che non ci pentiamo di questa scelta perché ci ripaga moltissimo, soprattutto dal punto di vista personale. Ora la sera rientriamo a casa, stanchi ma felici”.

Andrea e Diego Bertin sono due fratelli di 47 e 39 anni, entrambi residenti a Sant’Angelo di Piove. Il primo fino a qualche mese fa era impiegato come magazziniere per un’azienda produttrice di minuteria metallica, il secondo, sposato e papà di un bimbo, si occupava di manutenzione caldaie per un marchio italiano leader nel settore. Adesso, insieme, gestiscono una ferramenta proprio in centro a Celeseo. A vederli così, sorridenti, dietro il bancone del loro nuovo negozio, sembra non abbiano fatto altro per tutta la vita.

Invece Andrea e Diego, rispettivamente per gli ultimi 5 e 8 anni, hanno lavorato per due importanti società. La loro era un’occupazione sicura e tutto sommato priva di rischi, gli ordini e le commissioni non mancavano e lo stipendio era buono. Un sogno per i tanti precari e disoccupati. Nonostante tutto i due fratelli hanno deciso di cambiare vita, di sfidare la crisi – e loro stessi – per inseguire un sogno: aprire un’attività in proprio nel loro paese.

“Attraverso il passaparola tra amici siamo venuti a sapere, quasi per caso, che la ferramenta della frazione era in vendita e così ci siamo detti: o adesso o mai più”, raccontano i due. La loro scelta è stata subito condivisa da amici e familiari: “Non ci hanno chiesto di tornare sui nostri passi: l’entusiasmo e la voglia di rimetterci in gioco era tale che ci hanno supportato fin da subito”. Rilevata l’attività, dopo un breve periodo di affiancamento con i gestori precedenti, i due fratelli hanno preso in mano la guida del negozio, riuscendo a mettere a frutto anche le conoscenze lavorative maturate nel tempo: Andrea in ferramenta ora si occupa del settore minuteria e casalinghi; Diego segue tutto quel che riguarda il materiale elettrico e l’idraulica. La clientela non manca e il giro d’affari è buono: “Siamo molto soddisfatti del rapporto che si è instaurato con i clienti – hanno commentato – per il futuro ci auguriamo di ampliare l’attività commerciale e l’offerta di prodotti ma soprattutto di continuare a sentirci appagati del nostro lavoro e tornare a casa la sera, stanchi ma felici”.

Martina Maniero

Lascia un commento