Sindaci in classe: iniziativa a Rovigo e Porto Viro

Prosegue il progetto “Il sindaco in classe” di Enaip Veneto. Tra i prossimi appuntamenti quelli con i sindaci Bergantin e Barbujani, che rispettivamente nelle mattinate di giovedì 9 e venerdì 10 marzo incontreranno i giovani studenti dei centri di formazione professionale Enaip di Rovigo (viale Guglielmo Marconi, 7) e Porto Viro (in via Giuseppe Mazzini, 169). L’iniziativa, che vedrà coinvolte, nel corso dell’anno scolastico, tutte le venti sedi dell’ente distribuite nel territorio regionale, ha l’obiettivo di far incontrare i ragazzi delle classi terze con le più alte cariche istituzionali locali, per far crescere in loro il senso civico e sensibilizzarli all’importanza di essere cittadini attivi ed “educati” all’interno di una comunità, nel rispetto di leggi e regole condivise.

A “tornare” in classe dunque per un giorno i primi cittadini di Rovigo e Adria, che risponderanno alle domande e curiosità degli studenti sull’importante ruolo politico rivestito, ma anche su quali siano i progetti e le iniziative delle città dedicati ai giovani. Da parte loro gli allievi Enaip racconteranno ai sindaci l’esperienza che stanno vivendo nel percorso di studio scelto e li guideranno poi nella visita al centro, che si snoderà tra le aule e i laboratori.
L’ente veneto è da sempre impegnato in iniziative tese a sensibilizzare gli studenti sui temi della cittadinanza attiva e della prevenzione: si va dal percorso di formazione con la Protezione Civile per diventare futuri volontari, alla collaborazione con la Polizia di Stato per educare a comportamenti corretti e responsabili sulla strada, nonché a orientare i ragazzi ai consumi sostenibili aderendo negli anni alla campagna “Mi illumino di meno”.

A Rovigo sono 220 gli studenti che frequentano i corsi proposti da Enaip, a partire da quelli per “operatore elettrico” e “operatore meccanico”, fino a quello per “operatore ai servizi di vendita” e “operatore della ristorazione”. Ad arricchire l’offerta didattica anche il quarto anno per conseguire il diploma professionale di “tecnico di servizi di sala e bar”. Quarto anno che oggi gli studenti possono frequentare anche in apprendistato di primo livello, grazie alla sperimentazione del sistema duale, ovvero una modalità formativa “on the job” con il 50% delle ore di lezione in aula e il restante 50% in azienda.
A Porto Viro sono oltre 150 gli studenti che frequentano i corsi di “operatore meccanico”, “operatore elettrico”, “operatore della ristorazione” e “operatore del benessere”. Numeri significativi, che confermano il trend positivo di questi ultimi anni e dicono come siano sempre più numerosi i ragazzi e le famiglie che scelgono la formazione professionale, riconoscendone oltre al valore formativo le concrete potenzialità occupazionali. Pure in questa congiuntura di crisi, infatti, il 70% degli studenti qualificati Enaip a un anno dalla qualifica trova occupazione; nel 65% nei casi si tratta peraltro di un lavoro coerente con il titolo conseguito.

EnAIP Veneto è un’impresa sociale senza scopo di lucro promossa dalle ACLI e attiva dal 1951 nell’ambito della formazione professionale. Presente in tutte e sette le province del Veneto con oltre venti sedi operative, progetta ed eroga prodotti e servizi di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro.

Lascia un commento