venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomePadovanoTelefono Amico Padova, la storia di Viktor Staudt raccontata ai ragazzi

Telefono Amico Padova, la storia di Viktor Staudt raccontata ai ragazzi

Tempo di lettura: 2 minuti circa

telefono-amico-3899Telefono Amico Padova prosegue la campagna di sensibilizzazione all’ascolto rivolta ai giovanissimi: già da due anni presso gli Istituti di scuola secondaria di Padova e provincia vengono realizzati, da volontari formatori,  dei Laboratori di Ascolto che hanno l’ottica di sensibilizzare i ragazzi su questo importante tema.

Sabato 18 marzo presso gli Istituti Superiori ITAS Duca degli Abruzzi e Istituto Maria Ausiliatrice, Telefono Amico Padova offrirà a tutti gli  studenti e docenti un momento importante confronto e dialogo con Viktor Staudt, sopravvissuto a un tentato suicidio. Staudt, che ha anche scritto un libro sulla sua esperienza, tratterà con i ragazzi temi ritenuti alquanto “scomodi”,  e che toccheranno la depressione e l’ansia e le potenziali conseguenze associate. Con la sua testimonianza di ragazzo che ha vissuto episodi di depressione già da giovanissimo, fornirà strumenti per il riconoscimento precoce dei segni della depressione in età adolescente e giovanile e suggerirà le strategie per il superamento dello stigma associato alla depressione e ai pensieri suicidari e i possibili percorsi di sostegno.

“Il suicidio – spiega Antonio Iovieno, presidente di Telefono Amico Padova – risulta essere un fenomeno trasversale e un comportamento complesso di cui se ne parla ancora poco, se non spinti da fatti di cronaca. Il suicidio è un evento doloroso e drammatico che richiede partecipazione e non condanna, discrezione e non silenzio. Ci sono più livelli su cui si può agire per fare un lavoro di prevenzione: sanitario, culturale, a livello di stampa e comunicazione”.

Proprio per questo la testimonianza di Viktor Staudt sarà molto importante per i ragazzi in quanto sarà un’occasione per comunicare loro che non sono soli e per incoraggiarli a chiedere aiuto, in caso di necessità.

Da due anni  Telefono Amico Centro di Padova sta conducendo , nell’ottica di promuovere la cultura dell’ascolto nella società , dei laboratori di sensibilizzazione all’ascolto rivolti ai giovanissimi  presso gli Istituti di scuola secondaria di Padova e provincia. L’obiettivo del laboratorio  è quello di sensibilizzare e istruire i ragazzi, principalmente di classe quarta e quinta superiore, sulla tematica dell’ascolto, dimostrando loro le difficoltà di saper cogliere i segnali verbali e non verbali dati dagli altri, facendo capire la differenza tra ascolto attivo e passivo; inoltre ci si sofferma sull’importanza di assumere un atteggiamento non giudicante ponendo attenzione ai sentimenti e ai vissuti della persona. Si propone quindi ai ragazzi un diverso approccio che può essere utilizzato per fornire un ascolto di tipo empatico e per la risoluzione pacifica di eventuali conflitti. A questa proposta formativa la richiesta da parte degli istituti è stata notevole, complice il desiderio da parte dei docenti di ottenere una formazione specifica sull’importanza dell’ascolto per i propri studenti.

 
 
 

Le più lette