Azzardo, il Comune di Porto Tolle continua con il contrasto

18621-sala-slot-machine-10-euro-gratis-freeIl gioco d’azzardo patologico è, secondo gli esperti, il più preoccupante tra i nuovi fenomeni di dipendenza. E il Polesine non fa eccezione, anzi. Per questo, sulla linea degli interventi di controllo che competono alle amministrazioni locali, il Comune di Porto Tolle, con coraggio e forte dei dati statistici, ha emanato un’ordinanza che limita gli orari di accesso alle sale Vlt. Un provvedimento che ha suscitato il ricorso al Tar, da parte dell’unica sala Vlt esistente a Porto Tolle. Nel contempo, il sindaco Claudio Bellan e l’assessore ai Servizi sociali Leonarda Ielasi hanno fatto il punto della situazione della problematicità nel territorio comunale, convocando una riunione con i referenti del dipartimento delle dipendenze dell’Ulss 5 e le associazioni locali di volontariato.
Nell’incontro sono stati resi noti i dati della ricerca compiuta da Nomisma nel 2016, condotta su 11mila soggetti dai 14 ai 19 anni, la quale dimostra come l’accesso al gioco d’azzardo dei minorenni sia un grave problema. Il dato riferito alla popolazione giovanile compresa nella fascia di età 14/19 anni infatti, attesta che il 49% gioca d’azzardo e di questi il 13% dei maggiorenni e 9% dei minorenni giocano già alle macchinette, di questi il 6% della popolazione risulta già essere giocatore problematico mentre per la popolazione maschile giovanile si è già raggiunto il 14% dei casi problematici e il 25% hanno già raggiunto l’alto rischio, di questi l’11% under 15 anni è già patologico. Unanime il parere finale dei rappresentanti del dipartimento delle dipendenze dell’Ulss 5 e dei rappresentanti dei vari sodalizi partecipanti alla riunione con i vertici di governo del comune di Porto Tolle, nel delegare il comune a continuare il percorso intrapreso per contrastare il fenomeno della ludopatia.

Guendalina Ferro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento