Il bilancio delle… opportunità e dei vincoli a Cavarzere

bilancio-cavarzereOpportunità e vincoli. Si può riassumere così il bilancio approvato nella seduta dello scorso 27 marzo del Consiglio comunale di Cavarzere.

“Non ci possiamo nascondere che le risorse in questo momento non consentono di stravolgere quello che è l’assetto attuale, e fare promesse a vuoto non è nello stile di questa amministrazione, che crede in un rapporto leale con i propri cittadini” premette Andrea Orlandin, assessore al Bilancio, alle Finanze, alle Politiche delle Entrate, alle Società partecipate e ai Servizi Pubblici di rilevanza economica.
Nessun incremento alle entrate su cui il Comune dispone di margini di autonomia; brutte notizie, invece, riguardo alla TARI, imposta sui rifiuti e sulla pulizia di strade, per la quale il DPR 158/99 impone all’ente l’equilibrio finanziario rispetto ai costi rilevati da piano finanziario del gestore (Veritas). Da ciò discenderebbe in massima parte l’aumento previsto. Cambia inoltre la gestione dei tributi per l’occupazione del suolo pubblico: via la tassa (TOSAP), sostituita da un canone (il COSAP), strumento più flessibile che tiene conto delle caratteristiche socio-economiche della collettività, con la previsione, nel tempo, di azioni di promozione e di agevolazione delle occupazioni volte a riqualificare le varie zone cittadine e le attività che vi si insediano. Ma le tasse non bastano a far quadrare i conti: il quadro finanziario degli anni a venire, infatti, stima un andamento delle entrate e un conseguente andamento delle spese decrescente.

“Su questo molto inciderà anche la politica dei costi del personale” spiega Orlandin. A fronte di 11 pensionamenti nel triennio, sarebbero infatti previste solamente 6 sostituzioni. Nel frattempo il Comune, nei limiti imposti dal bilancio, programma la spesa per le opere pubbliche, fra le quali figurano: il primo stralcio del plesso ex Macello ed ex Monte Equina, la continuazione i lavori nella scuola Dante Alighieri, cofinanziata con contributo CIPE, il completamento della pista ciclabile Regina Margherita, cofinanziata con contributo regionale, un intervento di adeguamento dell’asilo comunale, la realizzazione delle opere complementari al ponte Piccoli angeli. E ancora, 500.000 euro provenienti da avanzo vincolato presunto 2016 saranno destinati ai lavori di ristrutturazione sul patrimonio dell’edilizia residenziale pubblica, per ridurre l’attuale gap tra la domanda e l’offerta in un ambito, oggi quanto mai, delicato.

Margherita Bertolo

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento