Due casi di meningite a Cittadella. Direzione Ulss Euganea: “Non c’è pericolo di contagio”

sanitàSi sono verificati, in questi giorni, presso l’ospedale di Cittadella dell’Ulss 6 Euganea due casi di meningite in bambini molto piccoli.

Il primo caso riguarda un bambino di qualche mese, ricoverato per febbre e segni di interessamento meningeo. Gli accertamenti, eseguiti subito dopo il ricovero, hanno permesso di identificare immediatamente la natura virale della malattia. Il bambino ha presentato un rapido recupero ed è stato dimesso dopo alcuni giorni di osservazione.

Il secondo caso riguarda un neonato di pochi giorni, con importante meningite batterica in un quadro di infezione invasiva generalizzata. La diagnosi è stata posta immediatamente dopo il ricovero, ed è stata istituita una terapia antibiotica dimostratasi efficace già dopo poche ore. Il bambino è tuttora ricoverato per proseguire le cure; le sue condizioni sono in rapido miglioramento.

Si tratta, in entrambi i casi, di malattie non diffusibili nella popolazione e non sono richieste misure profilattiche particolari.

Lascia un commento