Le ville di Mirano si rendono accessibili ai disabili

foto-vialetti-di-collegamento-retro-villaConclusi i lavori di miglioramento dell’accessibilità ai parchi storici comunali Belvedere e 25 Aprile, con la messa in sicurezza della secentesca villa Giustinian-Morosini a Mirano. Durante mesi di restauro sono stati resi più agevoli gli ingressi ai parchi da via Mariutto e da via Belvedere e alcune aree dei parchi, per facilitare la mobilità dei disabili e delle carrozzine. Nella villa 25 Aprile si è provveduto all’abbattimento delle barriere architettoniche, installato un ascensore per accedere al primo piano e realizzati interventi di manutenzione straordinaria, opere strutturali di miglioramento antisismico, messa in sicurezza degli impianti e predisposizioni antincendio. Ora è dunque più facile il pieno accesso dei visitatori al complesso dei parchi storici e alla splendida villa, di ricordo palladiano. La valorizzazione di questo patrimonio è stata possibile grazie al finanziamento di ben 340 mila euro ottenuto dalla Regione, che ha coperto la maggior parte dell’importo complessivo speso: 400 mila euro. I restanti 60 mila euro sono stati finanziati dal Comune, che ha aggiunto anche 6 mila euro per la manutenzione della due scalinate esterne della villa.
Il contributo era stato richiesto nell’ambito dell’Intesa programmatica d’area dei sette Comuni del Miranese. Beneficiario è stato Mirano in quanto il progetto presentato prevedeva la realizzazione di strutture per rendere fruibili ai disabili i parchi storici e la villa. I parchi di villa Belvedere e villa 25 Aprile sono due giardini storici di alto valore naturalistico, sorti in maniera autonoma e confinanti tra loro. Da quando sono divenuti, nel 1969, beni patrimoniali del Comune di Mirano, sono stati collegati tra loro per costituire un unico grande parco.

“Siamo soddisfatti – afferma il sindaco Maria Rosa Pavanello – perché siamo partiti nel 2014, cogliendo l’opportunità della riapertura di un bando regionale sul tema dell’accessibilità e abbiamo chiesto agli uffici di predisporre un progetto in pochissimo tempo. Ora siamo in grado di restituire alla collettività e in particolare a chi ha difficoltà motorie, questo notevole patrimonio architettonico e ambientale”.

Filippo De Gaspari

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento