Dopo l’incendio, lavori all’asilo nido di Maerne

asilo-fuoco-maerneServono altri lavori all’asilo nido “Il Pulcino” di Maerne, dove novembre ci fu un incendio nella zona della lavanderia che provocò dei danni, ma senza “toccare” i 32 bambini e le operatrici. Il Comune di Martellago ha affidato i lavori alla ditta Tonin Gastone di Loreggia (Padova), per poco meno di 1900 euro, per migliorare i dispositivi antincendio all’interno della struttura.
Già in precedenza la stessa azienda, aveva fatto degli interventi ma, evidentemente, dal municipio ci si è accorti che serve qualcosa in più. Infatti, qualche giorno dopo il rogo, si è deciso d’installare lo sgancio elettrico vicino al quadro di arrivo di Enel, con il cartello di segnalazione, mettere le lampade di emergenza, sostituendo i corpi esistenti con modelli a risparmio energetico (led) dotate di autotest.
Inoltre si e’ deciso di adeguare l’impianto di rilevazione dei roghi, integrarlo con i sensori per tutti i locali, esclusi i servizi, sirene e collaudo finale. Ci sono stati pure degli interventi sui muri. Il totale di spesa è stato di 4.636 euro. In questa seconda fase, invece, si punta a sistemare un altro rilevatore di fumo ottico nel deposito, la sostituzione del rilevatore del gas metano della cucina e dei tre pulsanti di allarme antincendio con nuovi apparecchi, oltre ad una cassetta metallica a protezione del contatore del gas esistente e a protezione della valvola di intercettazione del metano. Infine si dovrà togliere un pulsante di sgancio elettrico generale all’interno della lavanderia.
Di certo il pronto intervento delle sei operatrici, sommato a quello dei vigili del fuoco, ha evitato guai peggiori quel giorno di novembre, con le fiamme divampatesi poco dopo mezzogiorno.
Le prime sono state rapide nell’avvertire il pericolo, portare fuori i piccoli e azionare gli estintori. I secondi, sono arrivati per terminare il lavoro, mettere in sicurezza tutta l’area, ed evitare che ci potessero essere altri problemi. A causare l’incendio è stato un corto circuito all’asciugatrice e già un’ora dopo le fiamme, i 32 bimbi hanno fatto rientro nelle aule dopo essere rimasti un’ora in giardino, mentre in lavanderia, punto da dove è partito tutto e staccata rispetto all’asilo, si è cercato di ripulire.
L’impianto elettrico non aveva subito danni, ad accezione della parte dove il rogo è scoppiato.

Alessandro Ragazzo

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento