Con “Masterchef” giovani da tutt’Europa a Taglio di Po

cucinareL’associazione tagliolese No Boundaries, presieduta da Enrico Mazzon, ha raggiunto un importante risultato: l’approvazione e il finanziamento del progetto “Masterchef”, presentato qualche mese fa.
Il progetto, che rientra nel programma europeo Erasmus+, prevede il soggiorno in terra polesana di 36 giovani provenienti da Spagna, Polonia, Ungheria, Croazia ed Estonia: in una decina di giorni, i partecipanti daranno vita a un ricettario, con ricette nate da prodotti locali.
Il lavoro ultimato, in lingua inglese, sarà poi disponibile e scaricabile in rete. Oltre a questo, i giovani avranno modo di condurre uno studio sullo spreco delle risorse alimentari e con una serie di visite alle realtà deltine, quali agriturismi, fattorie didattiche, aziende agricole e allevamenti avranno modo di conoscere il territorio del Delta. Erasmus+ è il piano dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport 2014-2020.
Il programma, approvato dal Parlamento europeo e dal Consiglio, combina e integra tutti i meccanismi di finanziamento attuati dall’Unione Europea fino al 2013: l’integrazione dei precedenti progetti comunitari permette di ottenere una visione d’insieme delle opportunità di sovvenzione disponibili, mira a facilitarne l’accesso e promuove sinergie tra i diversi settori rimuovendo le barriere tra le varie tipologie di progetti; vuole inoltre attrarre nuovi attori dal mondo del lavoro e dalla società civile e stimolare nuove forme di cooperazione attraverso opportunità di studio, formazione, e di esperienze lavorative o di volontariato all’estero.
Idee e valori sposati in pieno dal sodalizio tagliolese e dai suoi collaboratori: No Boundaries è composto oltre che dal presidente, da Gaia di Giangiacomo, Valentina Fazzini,Andrea Scabin, Enrico Duò, e Silvia Boscaro,e non è nuovo a questo tipo di progettualità di respiro europeo.

Fa.Pr.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento