Mira, il centrodestra punta su Antonella Trevisan

SONY DSC

È Antonella Trevisan la candidata sindaca del centrodestra unito a Mira alle prossime elezioni amministrative di giugno. A lanciarla nelle scorse settimane è stato il sindaco di Venezia, e sindaco Metropolitano Luigi Brugnaro.

La candidata è sostenuta da Forza Italia, Lista fucsia, Direzione Italia (che fa riferimento a Fitto), Lega Nord, Fratelli D’Italia e Udc. Per ottenere questo risultato, cioè l’unità del centrodestra alle elezioni, Forza Italia e la Lega Nord hanno ritirato le proprie candidature già ufficializzate, o pronte per esserlo (nel caso Fabiano Fattoretto e Paolo Lucarda).

“Faccio la psicologa del lavoro e sono figlia di due operai dell’ex Mira Lanza – ha detto Antonella Trevisan durante la presentazione. Fin da quando ero bambina sono stata educata nella comprensione dei valori dell’impegno e dello studio. Ho anche io come tanti miei concittadini riposto qualche speranza nel cambiamento di 5 anni fa, ma ora devo dire che questa speranza è andata delusa. Il paese, il più importante della Riviera del Brenta per numero di abitanti, è fermo immobile. È ora di cambiare, di dare a Mira il futuro che merita, fatto di valorizzazione delle tante risorse turistiche ed ambientali che ha. Un futuro di sviluppo e lavoro. Scriveremo il programma insieme. Ascolterò le necessità di tutte le frazioni e delle località, i loro problemi. Se sarò eletta sarò sindaco a tempo pieno. Sono grata a tutta la coalizione che mi sostiene in modo davvero convinto. Sono sicura che vinceremo le prossime elezioni”.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, non ha fatto mancare, insieme con i sindaci ed esponenti di centrodestra della Riviera, il sostegno alla Trevisan. “Il Comune di Mira è rimasto isolato in questi ultimi cinque anni – ha detto Brugnaro – dal resto del territorio metropolitano e della Riviera del Brenta. Non basta gridare onestà-onestà. Per amministrare il territorio ci vuole capacità. È ora di cambiare, per questo vinceremo”. Nel frattempo il resto dello scenario politico non è rimasto a guardare. Il candidato del centrosinistra, il giornalista e ristoratore Marco Dori, si è presentato pubblicamente ed è appoggiato nel momento in cui scriviamo, dal Pd, da una sua lista civica e dalla formazione “Gente di Mira” che fa riferimento a Vanna Baldan.

Il Movimento 5 Stelle che punta sull’insegnante Elisa Benato invece si è presentato ai cittadini in una assemblea al centro civico di Borbiago. Se lo scontro che si profila, rispecchia sostanzialmente i poli nazionali, non mancano anche altri candidati civici e di area. Per la lista “Mira siamo noi”, alla fine correrà l’ex sindaco Roberto Marcato, mentre Paride Orfei sarà sostenuto dalla lista “Destra a Mira”. Paolo Pizzolato correrà con “Prima il Veneto”, Fabio Zaccarin con “Noi Domani” e Lavinia Vivian sarà la candidata di “Mira in Comune” una lista dell’area della sinistra radicale.

Alessandro Abbadir

Lascia un commento