Padova: piccoli inventori crescono

eureka-funziona_giocattoli_edizione-2016-1Immaginati, progettati e costruiti dai piccoli inventori delle scuole primarie padovane. Sono i giocattoli di «Eureka! Funziona!», la gara promossa dai Giovani Imprenditori di Confindustria Padova in collaborazione con la Sezione Metalmeccanici per l’orientamento alla cultura tecnica e scientifica sin dalla scuola primaria. Confindustria Padova ci mette tubicini, stantuffi, cannucce, elastici, palloncini, asticelle. I bambini ci mettono la loro creatività per realizzare con materiali semplici come cartone, legno e pezzetti di plastica, giocattoli che si muovono con mini pompe pneumatiche. Per loro anche il compito di idearne la campagna pubblicitaria con un breve video. E ci riescono bene: “Salvatore lo scaricatore”, “Catapulta 007”, “Stiky Joe” sono alcuni dei curiosi nomi scelti per la gara di quest’anno, sino ai più tradizionali “Camion dei pompieri”, “Razzo di ultima generazione”, “Funivia” e “Barca dei pirati”.

In gara per la quarta edizione padovana di «Eureka! Funziona!» le dieci squadre finaliste delle scuole primarie De Amicis dell’Istituto Comprensivo Statale “Due Carrare e Battaglia Terme” di Due Carrare, Diaz dell’Istituto Comprensivo Statale di San Martino di Lupari, Mazzini dell’Istituto comprensivo “Perlasca” di Maserà, Negri di Vo’, S. Maria del Pilastro dell’Istituto Comprensivo Este. Ogni squadra è composta dai disegnatori tecnico e artistico, il costruttore, il pubblicitario, e infine chi tiene il diario di bordo delle dieci settimane che portano alla realizzazione del giocattolo.

La gara conclusiva di «Eureka! Funziona!» si svolgerà sabato 22 aprile, a partire dalle ore 10.00, al padiglione 11 di PadovaFiere (via Tommaseo, 59 – Padova). Dopo il saluto di Anna Viel presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Padova e l’introduzione di Andrea Bergamo, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Padova, i piccoli inventori delle dieci classi delle scuole primarie padovane finaliste presentano i loro giocattoli alla platea di bambini, genitori e docenti di tutte le scuole primarie del Padovano e alla giuria tecnica che giocherà con le invenzioni dei piccoli per metterne alla prova inventiva e mobilità. Dopo lo spettacolo sulle bizzarre proprietà dell’aria “Crazy Lab: Pneumo-Show”, con l’attore Mattia Zanetti del Gruppo Pleiadi, seguirà la proclamazione dei vincitori (uno per le classi terze, uno per le classi quarte e quinte) e le premiazioni. A PadovaFiere saranno esposti tutti i giocattoli realizzati dai team composti da oltre 200 alunni padovani.

«Oltre 200 bambini – dichiara Anna Viel, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Padova – hanno partecipato alla gara di quest’anno, che ha un valore formativo importantissimo. Con “Eureka! Funziona!” si apprendono nozioni scientifiche con il gioco, si mettono alla prova le abilità manuali, la capacità di lavorare in gruppo per creare qualcosa di nuovo. Si mettono assieme competenze in italiano, scienze e disegno in una dimensione gioiosa dell’apprendimento che li appassiona al “come funziona”. E il risultato è tutto loro: gli adulti, insegnanti in classe e imprenditori che spiegano che cos’è “Eureka! Funziona!”, non intervengono nella progettazione, né nella realizzazione. Tentativi ed errori e aggiustamenti dipendono unicamente dai bambini. Persino nella sfida tra team della stessa classe i bambini cooperano per far arrivare in finale il giocattolo più bello, con una bella iniezione di autostima».

I giocattoli in gara. “Il gioco del braccio idraulico” (3ªB, Mazzini), “Barca dei pirati” (3ªA, S. Maria del Pilastro), “Salvatore lo scaricatore” (3ªC, Mazzini), “Stiky Joe” (3ªD, Mazzini), “Il razzo di ultima generazione” (4ªA, S. Maria del Pilastro), “Il camion dei pompieri” (4ªC, Mazzini), “Catapulta 007” (4ªD, Mazzini), “La funivia” (5ª, De Amicis), “Dal passato alla moderna catapulta” (5ª, Diaz), “Geo magnetici” (5ª, Negri).

Lascia un commento