Tagliaro in mostra racconta la sua Mirano

foto-anteprima-mostra-tagliaroMarco Tagliaro e Mirano, un pittore e la sua città” è il titolo della mostra allestita in villa e nella barchessa 25 Aprile di Mirano fino al primo maggio. La mostra è stata presentata in anteprima dalla curatrice Gianna Marcato, dal sindaco Maria Rosa Pavanello e dalla delegata alla Cultura Renata Cibin, alla presenza dell’artista e sarà visitabile tutti i giorni, tranne il martedì.
L’ingresso è gratuito. L’esposizione ripercorrere l’itinerario personale e artistico di Tagliaro, che torna a esporre nella città natale per la terza volta. Ha allestito questa nuova mostra con l’entusiasmo di un ragazzo settantenne, allineando i suoi lavori alle pareti in una sorta di autobiografia pittorica.
La barchessa presenta una sintesi del lungo percorso pittorico di Marco, opere che vanno dagli anni giovanili di un pittore pieno di estro, entusiasmo e voglia di ricerca, agli anni della maturità, segnata dalla forza della “Raccolta delle mele”, de “Il mare di spalle” e ancora piena di progetti. Affascinante vedere allinearsi lungo le pareti il pluridecennale risultato di esperienze che hanno portato Tagliaro a percorrere col suo cavalletto, i suoi pennelli, le diverse materialità dei suoi colori, complessi itinerari artistici: da Venezia a Combai, ad Alicudi, a Damnoen Saduak, in Tailandia, a Regensburg in Germania, a Praga. A Mirano è invece totalmente dedicato lo spazio espositivo del primo piano di villa Giustinian Morosini.
Perché è soprattutto a Mirano, nella culla dei suoi primi affetti, che Tagliaro fa ritorno. L’inaugurazione della mostra è stata anche l’occasione per presentare la conclusione dell’intervento di restauro della secentesca villa e di realizzazione di strutture per facilitare la mobilità dei diversamente abili e delle carrozzine nel parco storico e nella villa stessa.
Orari visite: 10.30-12.30, 15-18.30, tutti i giorni, festivi inclusi, tranne il martedì.

Filippo De Gaspari

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento