Dibattito pubblico sul futuro della frazione di Oriago, primi scontri fra gli aspiranti sindaci

Tanta gente nelle scorse settimane all’auditorium della biblioteca di Oriago al confronto fra i candidati sindaci organizzato dal comitato e gruppo facebook “Sei di Oriago se…”. Un confronto che ha avuto come tema conduttore, la frazione di Oriago, la più popolosa del Comune di Mira. Lavinia Vivian al momento della sua presentazione al pubblico, ha perorato la sua battaglia in favore delle donne e ha portato nella sala una sedia vuota per ricordare le vittime della violenza di genere.
Marco Dori ha sottolineato come sia necessario dare il via ad un “Piano Marshall per far rinascere Oriago” ad iniziare dalla manutenzione delle pensiline del bus, e un nuovo ponte per ridurre il traffico. Si deve puntare sugli interventi per la sicurezza stradale. Creare una giunta chilometro zero e cioè solo di gente di Mira, e puntare sul volontariato“. Per Elisa Benato M5S che rappresenta la continuità politica, è pronto “un piano per valorizzare i negozi di prossimità, contrastando l’espansione dei centri commerciali, incentivando progetti di controllo di vicinato”. Per Antonella Trevisan, è “importante portare lavoro a Oriago e Mira e nelle altre 5 frazioni. Creare sviluppo in accordo con le realtà istituzionali come la Città Metropolitana e rivitalizzare i centri”.
La Vivian ha sottolineato la necessità di intervenire sulla sicurezza idrogeologica del territorio mettendo in sicurezza due importanti corsi d’acqua nella frazione. Paolo Pizzolato ha posto l’accento sul tema della sicurezza delle strade e ordine pubblico. L’ex-sindaco Roberto Marcato ha ricordato la sua azione amministrativa nel corso di decenni (è stato sindaco tre volte) e punta sulla realizzazione di una tensostruttura sportiva.

Al. Ab.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento