Erich Falkensteiner, Otmar Michaeler e Andreas Falkensteiner a colloquio: una ricetta di successo da ormai 60 anni

falkensteinerDa ormai 60 anni le parole “benvenuto a casa” hanno segnato l’ascesa del gruppo FMTG originario dell’Alto Adige. Il gruppo è guidato dai 3 soci, Erich Falkensteiner, Andreas Falkensteiner & Otmar Michaeler, che nella seguente intervista raccontano la ricetta del loro successo da ormai 60 anni.

Che cosa significano per voi il nome e il marchio Falkensteiner?

Andreas Falkensteiner: Innanzitutto una tradizione ormai lunghissima in materia di ospitalità. Il fatto che i nostri genitori, con una piccola pensione, siano riusciti a posare la prima pietra di un gruppo che oggi è tanto grande e diversificato ci rende tutti orgogliosi, ma è anche un impegno: la visione e il sogno dei nostri genitori sono vivi e devono essere realizzati ogni giorno.
maria-josef-schwester
Erich Falkensteiner: Si tratta esattamente di questa visione. Dei valori che sono stati e sono ancora oggi le fondamenta di Falkensteiner: ospitalità perfetta, leadership nelle tematiche della gastronomia e del wellness, design e infrastrutture moderni e concept innovativi oggi sono solo il lato visibile della medaglia. Ma senza i valori che stanno dietro a tutto questo, ossia una gestione responsabile e sostenibile, un rapporto con i collaboratori impostato su un piano di parità, la considerazione e il riguardo per la regionalità, la stagionalità e le risorse, sarebbero solo frasi vuote: noi viviamo il nostro leitmotiv “Welcome Home!” all’interno come all’esterno e crediamo che anche i nostri ospiti lo percepiscano.

unnamed-3

Otmar Michaeler: Oltre a tutto questo, negli ultimi 20 anni con l’ingresso sul mercato austriaco e il conseguente ampliamento del nostro raggio d’azione alle attuali 32 sedi in sei Paesi con l’FMTG (Falkensteiner Michaeler Tourismus Group) siamo diventati una grande azienda, stimata dagli ospiti e premiata da una percentuale molto elevata di clienti abituali. Concepiamo il turismo nella sua globalità ed è così che vogliamo realizzarlo: possediamo e gestiamo hotel, ma siamo anche attivi nell’elaborazione di concept, nella pianificazione e realizzazione di progetti turistici, nella ricerca di investitori, partner strategici e progetti alberghieri idonei e nella costruzione, trasformazione e ristrutturazione di strutture in numerosi Paesi e regioni.  Lo chiamiamo “turismo a 360 gradi”.

Da sette letti sono nati 32 hotel e complessi di appartamenti con una gamma d’offerta molto ampia. Non si rischia di perdere di vista la situazione generale?

Andreas Falkensteiner: (Ride) A una prima osservazione molto rapida e superficiale forse potrebbe sembrare così. Noi però crediamo che sia meglio proporre offerte su misura con vari concetti diversi e chiaramente definiti piuttosto che tentare di mettere tutto in un calderone contemporaneamente e ovunque. “Un po’ di tutto” fa presto a diventare “niente per davvero” e noi non siamo e non siamo mai stati inclini all’accondiscendenza e ai compromessi.

Erich Falkensteiner: In fin dei conti non è poi così complicato. La comunicazione riguardo ai nostri universi di vacanza e alle nostre offerte è molto chiara, trasparente e aperta. A partire dagli attuali cinque hotel a cinque stelle della nostra Premium Collection, che gestiamo nelle migliori località di Italia, Dalmazia, Carinzia e Burgenland come ammiraglie e imprese guida. Per noi è altrettanto importante che le famiglie capiscano con chiarezza che in determinate strutture genitori e bambini sono i benvenuti tutto l’anno e offriamo loro un’infrastruttura ideale che è la garanzia di momenti perfetti in famiglia: dal Falky Land alle molteplici offerte per lo sport e il tempo libero fino al servizio di babysitteraggio. Allo stesso tempo, comunichiamo con chiarezza anche dove e perché offriamo a genitori e adulti una pausa altrettanto importante e meritata nei nostri hotel “Adults Only”. E spieghiamo dove e come, nei nostri city hotel, abbiamo creato la situazione perfetta per chi viaggia per lavoro e per visitare le città.  Vicini al centro, facilmente raggiungibili e con tutte le varianti che ci si può aspettare oggi in un moderno hotel di città.

Otmar Michaeler: Fin dall’inizio della nostra internazionalizzazione, nei nostri hotel abbiamo sempre attribuito grande valore a quattro punti essenziali: architettura moderna, percezione del lifestyle in tutti i settori, massima qualità nella gastronomia e un servizio con addetti cordiali e motivati nelle nostre eccellenti e pluripremiate SPA Acquapura e soprattutto con il “Falky”, l’amico dei bambini e il nostro spunto emozionale. La nostra missione per il futuro è vivere queste idee-guida anche nei prossimi anni e portarle all’esterno, poiché il nostro intento è affermarci tra i gruppi alberghieri per vacanze leader nel segmento alto, ossia Upscale e Premium. Gli ultimi 60 anni sono stati caratterizzati da tanti “alti” e anche da alcuni “bassi”, ma ciascuna di queste esperienze ha rappresentato un importante arricchimento e tutte sono servite a ravvivare ulteriormente la nostra passione e la nostra motivazione. Anche per questo stiamo ampliando ancora una volta il nostro perimetro e il nostro raggio d’azione nel campo degli hotel per vacanze:  Vogliamo invitare i nostri ospiti, che spesso da tempo sono diventati anche amici, soprattutto in Germania e nell’area del Mediterraneo meridionale, affinché possano apprezzare i valori e la nostra ospitalità.

Erich Falkensteiner: Anche se lo sguardo, già 60 anni fa, era rivolto in avanti, sappiamo bene una cosa: non possiamo dimenticare di rispettare, vivere e amare le nostre origini, la nostra essenza attuale e ciò in cui crediamo. Questo è il sentimento che si cela in questo saluto all’apparenza semplice: “Welcome Home!”

“L’ospitalità è più della messa a disposizione di camere d’albergo. È un valore che si deve amare per poterlo vivere. Dal 1957 fino a oggi, questo non è cambiato.”

Lascia un commento