Home Padovano Bassa Padovana Este, Gobbo: “Una indagine sulla salute”

Este, Gobbo: “Una indagine sulla salute”

Sergio Gobbo, assessore con delega all’Ambiente, alla Salute Pubblica, allo Sport e al Turismo del Comune di Este, che bilancio fa di questi vostri primi mesi di amministrazione?
“All’inizio ci è voluto un po’ di rodaggio, ma ormai direi che stiamo lavorando a pieno regime. In alcuni casi abbiamo seguito la strada tracciata dalla vecchia Amministrazione, in altri, come è normale che sia, sono state fatte scelte diverse. Il mio personale auspicio è quello di riuscire a lasciare ai cittadini atestini qualcosa di importante.”

Partiamo dal turismo. E’ questo un settore in cui Este può crescere?
“Sì, siamo ricchi di bellezze storiche, artistiche, architettoniche e culturali che devono essere valorizzate. Noi abbiamo aperto i nostri monumenti e presto presenteremo un portale web dedicato alla promozione della città e del territorio. L’idea, in futuro, è di creare un pacchetto che comprenda, fra le varie cose, anche laboratori didattici per attirare l’interesse delle famiglie e dei bambini”.

Come sta invece lo sport cittadino?
“E’ questo un ambito importante per la città, come ho avuto modo di osservare incontrando le varie società atestine. La Festa dello Sport, che abbiamo organizzato lo scorso ottobre e ripeteremo quest’anno a settembre, è stata per numerose realtà l’occasione di farsi conoscere. Certo, rimangono alcune carenze strutturali: penso per esempio alla casa del rugby, lo stadio Augusteo, e alla piscina comunale, che necessitano di interventi per i quali stiamo cercando risorse”.

Este lo scorso ottobre ha inaugurato il Tat, il tavolo ambientale territoriale. Come valuta questo strumento?
“Finora ha funzionato, perché ha contribuito a fare chiarezza sulla questione dei Css ed è servito ad affrontare altri temi cruciali per il territorio, come quello dei Pfas. Tra i prossimi argomenti ci sarà l’indagine epidemiologica: illustreremo la situazione ambientale della nostra zona e valuteremo i riflessi che questa ha sulla salute pubblica. In generale, credo che stiamo dimostrando di essere a fianco dei cittadini e a favore della massima trasparenza.”

Eppure, nonostante tutto, continuano a registrarsi abbandoni di rifiuti sul territorio.
“Non me ne parli, ricevo almeno tre segnalazioni a settimana. Chi si rende responsabile di simili azioni sappia che il costo della rimozione ricade sulle spalle dell’intera collettività. Ricordo che esiste un Ecocentro, lo si usi”.

Davide Permunian

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette