Il sindaco di Piove di Sacco concede più spazio alle Fiamme Gialle

Da Tenenza a Comando di Compagnia. L’amministrazione comunale vuole che la Guardia di Finanza trovi in città finalmente una sua adeguata dimensione. E’ per questo che, com’è stato annunciato in occasione della “Giornata della sicurezza”, ha intenzione di concedere in locazione alle Fiamme Gialle anche i locali una volta in uso all’ufficio del Giudice di Pace. Di fatto l’intera palazzina di via Ortazzi diventerà una caserma. Saranno fatti dei lavori che prevedranno la realizzazione di camerate e uffici, corpo di guardia e armeria, affinché possano essere accasermati più militari.

“Sfruttando questa possibilità – spiega il sindaco Davide Gianella – ci sarà l’opportunità finalmente di elevare la Tenenza di Piove di Sacco a Comando di Compagnia, com’è già accaduto a Este e a Cittadella. Questo porterebbe maggiore personale e la garanzia di un futuro in città per questa importante realtà. L’intervento costerà circa 315 mila euro, ma i benefici che il territorio ne potrà trarre, soprattutto guardando al futuro e a una citta moderna anche grazie a un’importante presenza di Forze dell’Ordine, saranno sicuramente superiori allo sforzo economico”.

Sicurezza che non è solo uno slogan quindi, ma che si concretizza in un percorso chiaro e fatto di tanti piccoli passi. In quest’ottica rientra anche la recente concessione in comodato gratuito, approvata all’unanimità dal consiglio comunale, di un alloggio di proprietà comunale ad Arzerello all’Arma dei Carabinieri, e in particolare riservato al comandante del Nucleo operativo e Radiomobile.
E’ ben noto come l’attuale caserma, dove è presente permanentemente il comando di Compagnia, di Stazione e del Norm, non disponga di tutti gli alloggi di servizio necessari. In particolare risulta carente dei locali che l’ordinamento militare prevede debbano essere garantiti al personale titolare di incarichi di comando per assicurare la loro costante e immediata disponibilità.

“Fino a quando non ci saranno le condizioni per costruire una nuova caserma – aggiunge a questo proposito il sindaco – abbiamo deciso di mettere a disposizione un nostro alloggio al fine di dare garanzia di continuità e spazi adeguati. Questo significa blindare per il futuro la permanenza dell’organico dei nostri carabinieri che, al contrario, potrebbe subire ridimensionamenti proprio per la carenza di alloggi. Vogliamo continuare a lavorare sulla sicurezza concretamente e non solo con buoni propositi”.

Alessandro Cesarato

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento