Notti del Miranese al via, Maerne apre le danze

La primavera entra nel vivo e le Notti del Miranese non si fanno trovare impreparate: Maerne apre la lunga stagione delle serate estive organizzate da Confcommercio del Miranese con i commercianti locali e la location d’esordio non è casuale: negozianti e associazione di categoria hanno infatti voluto festeggiare in particolare la riapertura della viabilità del centro del paese, rimasta preclusa al transito per diverse lunghe settimane. Anche se i lavori, in realtà, non sono del tutto finiti, la rimozione delle prime transenne coincide con l’idea di ricominciare: lo slogan di quest’anno, “Sboccia la primavera e fiorisce la vita”, assume così un significato di rinascita anche per il centro di Maerne e le sue attività, grazie alla collaborazione tra Confcommercio e i commercianti dell’associazione Maerne Viva, che nonostante le difficoltà di questi mesi sono riusciti a fare squadra e tenere duro di fronte ai disagi provocati dal cantiere.

I colori, la voglia di vivere, l’allegria delle belle giornate è dunque il tema di questa Notte azzurra tutta votata ad un “nuovo inizio”, con ben 34 attività coinvolte (l’anno scorso erano 23), segno evidente che lo spirito di rinascita ha contagiato ancor più operatori e pervade quasi l’intero centro.

Sedici i punti di intrattenimento organizzati lungo le vie centrali di Maerne, che sarà in festa con il meglio della musica italiana, il blues, i ritmi e i balli latini, rock e dj-set per cantare e ballare sotto le stelle fino a tardi. Ma ci sarà spazio anche per le animazioni, con le migliori scuole di danza del territorio, giochi in piazza per bambini, dance e baby dance. Non mancherà anche il circo di strada e un angolo dedicato alla moda, la cultura con un “expo” musicale per celebrare le origini della musica e le esposizioni dei commercianti del paese.

Torna anche il percorso enogastronomico “Il gusto della notte”, con ben 12 tappe per assaggiare la primavera attraverso piatti e sfiziosità preparate da bar e ristoratori locali: dai panini con birra al gelato, dallo spritz alla pizza, dalle fritture al dessert. E poi ancora: mignon e dolci tipici, il meglio dello street food e delle specialità gastronomiche regionali, pesce e piatti vegetariani e vegani.

Ovviamente, come nella miglior tradizione delle “notti bianche”, i negozi resteranno aperti fin oltre la mezzanotte, con promozioni e offerte per una serata all’insegna dello shopping per tutti i gusti, mentre in strada impazzeranno spettacoli, musica e danze già a partire dalle 20. L’intero centro sarà pedonale, per gustare appieno il sapore della primavera. Quattro i parcheggi a disposizione per chi arriva da fuori: in via Aldo Moro, piazza Giotto, via Tasso e ai campi sportivi.

«L’obiettivo», spiegano i commercianti di Maerne, «è quello di festeggiare la rinascita del paese dopo mesi difficili per le sue attività commerciali: vogliamo far capire ai nostri clienti che non abbiamo mai mollato e anche se le difficoltà e i problemi alla viabilità non sono finiti, il centro c’è, rimane vivo e i suoi negozi aperti, per i cittadini e insieme ai cittadini, che speriamo di incontrare numerosi».

Lascia un commento