Nuovo look e giostrine per il “Parco delle Stagioni” a Spinea

Nelle scorse settimane il ‘Parco delle Stagioni’ nel quartiere Graspo d’Uva a Spinea, ha trovato una nuova vita. Il parco a lato di via Mantegna, grazie ai fondi di alcuni benefattori e del Comune, è stato sistemato, inoltre ha visto la collocazione di nuove giostrine. Questa area pubblica è una delle più apprezzate del comune ed è sempre molto frequentata da bambini e famiglie.
L’associazione ‘Amici del Graspo’, stimolata dalla proposta di un privato “benefattore”, il titolare del confinante supermercato Solemarket, ha avviato un virtuoso investimento sul parco giochi di quartiere. I volontari dell’associazione hanno coinvolto, passo dopo passo, il municipio e un altro privato, la banca Bcc agenzia di Chirignago.
I fondi raccolti sono cosi arrivati alla somma di 10 mila euro che hanno consentito di acquistare e posizionare sei nuove giostrine per bambini, in aggiunta alle due esistenti, e qualche panchina per i nonni e i genitori. Lo scorso 23 aprile, i volontari di quartiere, hanno inaugurato la nuova area pubblica con una festa dedicata alla famiglia. Non è la prima volta che privati, associazioni e Comune collaborano con successo. Grazie alla generosità dell’associazione ‘Creattiva’ il Comune ha collocato un nuovo scivolo per bambini e pochi mesi fa, sempre grazie ad un’associazione (Villaggio Fiorito) in piazza Cortina è stata posizionata una giostra per i più piccoli.
L’associazione ‘Gli Amici del Graspo’ dedica diverse iniziative positive al parco e, durante il periodo di pasqua, hanno festeggiato la ricorrenza all’insegna dell’ambiente, piantando degli alberi per i nuovi nati nel quartiere Graspo d’Uva. È già la quarta edizione per questa iniziativa ambientalistica e, ancora una volta, sono stati scelti tre tigli per festeggiare gli altrettanti nuovi nati nel 2016/2017.
Con l’iniziativa “un albero per i nuovi nati” si va arricchendo il quartiere di nuove piante, polmone di ossigeno per la città.

“La giornata dell’inaugurazione è stata un successo, vi erano tantissimi bambini e famiglie – dice Paolo Barbiero consigliere delegato ai parchi e giardini e coordinatore del progetto ‘Mi prendo cura’. Questo progetto è stato possibile, grazie all’intervento dei privati che hanno investito, delle associazioni che si sono messe all’opera e del Comune”.

Roberta Pasqualetto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento