Primarie Pd, Zanellato: “La delegazione polesana non è mai stata così folta”

julik-zanellatoIn seguito alla pubblicazione dei risultati delle Primarie e dei nuovi componenti dell’Assemblea Nazionale, l’ex segretario provinciale Julik Zanellato commenta: “La delegazione polesana non è mai stata così folta ed esprimerà uno dei delegati probabilmente più giovani d’Italia; ai 3 delegati della Lista Renzi-Martina (Filippo Silvestri, Mirella Zambello, Niccolò Bellini) e al delegato della Lista Orlando (Gianni Franzoso), si sono infatti aggiunti, a seguito della ripartizione su base regionale dei seggi rimanenti, altri 4 polesani (il diciottenne rodigino Ferrari Marco, la rodigina Panziera Federica ed i portoviresi Bianco Francesco e Bertaglia Merilin, tutti in rappresentanza della Lista Emiliano)”.

E attacca: “Chissà quale rospo dovrà ora ingoiare Traniello Gradassi, che nei giorni scorsi aveva bollato con considerazioni spregiative l’ampio consenso ricevuto da Emiliano in Polesine, che ha trascinato il Governatore della Puglia alla conquista dei 4 seggi su base regionale. Da quale pulpito arrivava la predica! Uno come lui, dopo aver sostenuto nel 2012 il moderato Bruno Tabacci alle primarie del centrosinistra, l’anno dopo, con un triplo salto carpiato, era rimasto affascinato dal leader della sinistra PD Gianni Cuperlo nelle primarie 2013 per la segreteria nazionale del partito”.

E ancora: “Traniello non ha perso occasione per dimostrare ancora una volta tutta l’inadeguatezza a ricoprire un ruolo che non avrebbe mai dovuto rivestire, in quanto illegittimamente nominato da un organismo decaduto come l’Assemblea Provinciale; a maggior ragione lo ribadisco ora, considerato che la sua nomina di “traghettatore” provinciale è avvenuta con il sostegno di Giorgia Businaro, che non avrebbe dovuto partecipare alla riunione del 17 marzo 2017 in quanto non iscritta al partito per l’anno 2016. Tentare ora da parte della Businaro, con la compiacenza di Traniello, Modena e della segretaria del circolo di Frassinelle, di girare la frittata con dichiarazioni postume di dubbia veridicità potrebbe essere “el tacon pezo del buso” visto che la controprova è il voto alle primarie da parte della Businaro presso il seggio di Polesella fra i non iscritti”.

 

Lascia un commento