Tunisino nudo inaleggia ad “Allah” a Prato della Valle: nuovamente espulso

Si denuda e urla frasi sconnesse tra le quali “Allah u akbar” a Prato della Valle. Si tratta del caso di Bargaoui Marouene, cittadino tunisino, classe 1994, non nuovo alle forze dell’ordine, che si è reso protagonista di due inquietanti episodi cittadini.
B. M. era già stato tratto in arresto, in quanto rientrato nel territorio nazionale senza autorizzazione del Ministro dell’Interno.
Nella mattinata di ieri si è tenuto il processo con rito per direttissima a carico del giovane, dopo l’ennesimo arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, che si è concluso con la convalida dell’arresto ed il rinvio del dibattimento al 13 settembre. Inoltre considerata la pericolosità del soggetto, l’Ufficio Immigrazione della Questura di Padova ha ottenuto il necessario nulla osta e a seguito un nuovo provvedimento di espulsione, con conseguente accompagnamento al Centro permanente per il rimpatrio di Torino di attesa di un nuovo definitivo allontanamento dall’Italia.

 

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento