Al via le rette standard nei centri diurni per le persone con disabilità

Sarà attivata ufficialmente a far data dal 1° luglio 2017 la DGR 740 del 2015 “Nuova programmazione e modalità di determinazione delle rette tipo per i Centri Diurni per le persone con disabilità del Veneto”: nei prossimi giorni ne vedremo la pubblicazione sul BUR.

Roberto Baldo, Presidente di Federsolidarietà Confcooperative Veneto, commenta così questa informazione: “In questi anni l’iter è stato lungo e complesso. L’attivazione della norma, più volte rinviata, è finalmente confermata. Dal 1° luglio, dunque, i Centri Diurni per le persone con disabilità vedranno uniformata la retta di gestione in tutte e sette le province. È questo un modo per garantire agli utenti gli stessi standard di servizio ovunque e per rendere omogenee le spese degli enti pubblici e dei cittadini.  Siamo davvero molto contenti che questo passaggio sia stato definito una volta per tutte, visto che aspettiamo dal 2015. Se la delibera fosse slittata ancora, in alcuni territori le famiglie, gli utenti e gli enti gestori erano pronti a forme di protesta più incalzanti. Per fortuna non è così, e la DGR prende il via nei tempi che l’Assessore Lanzarin aveva più volte promesso da gennaio ad oggi. Ringraziamo pertanto l’Assessore e il suo staff per il lavoro svolto. Ora attendiamo di vedere le modalità attuative della DGR, che dovrebbero corrispondere a quanto già discusso a dicembre del 2016”.

“Ci riserviamo ulteriori valutazioni – conclude Baldo – per quando tutto sarà ufficiale. Ma non possiamo nascondere la soddisfazione di vedere la fine di una vicenda che ci ha occupato per parecchi mesi. Non mancheranno in futuro altre battaglie: il sistema del welfare è costantemente messo in crisi dai mutevoli panorami socio politici, e il nostro ruolo è quello di vigilare affinché tutti gli attori siano nelle condizioni di perseguire il bene comune”.

Lascia un commento