Elezioni a Mira, duello fra Marco Dori e Antonella Trevisan

Sarà un ballottaggio fra il candidato del centrosinistra Marco Dori e la candidata del centrodestra Antonella Trevisan, quello che si prospetta a Mira al secondo turno che si terrà a fine giugno. Marco Dori, il giovane candidato del centrosinistra è arrivato primo al primo turno, raggiungendo il 33,91%, con 5675 voti e Antonella Trevisan, la candidata del centrodestra si è piazzata seconda al 25,22% con 4221 voti, sostenuta anche dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha speso molte energie nella campagna elettorale “fucsia” di Mira. Staccata la candidata dei Cinquestelle, Elisa Benato con il 20,20 % dei voti che probabilmente ha pagato il clima nazionale, che ha visto arretrare i grillini un po’dappertutto, e non ha saputo raccogliere l’eredità del sindaco uscente, Alvise Maniero, che ha deciso di non riproporsi per il secondo mandato.

Buone anche le affermazioni delle liste civiche “Mira siamo Noi” dell’ex sindaco Roberto Marcato che ha raccolto il 9,34% dei voti e di Lavinia Vivian con la lista “Mira in comune” . In termini di votanti assoluti Marcato ha portato a casa 1564 voti, mentre la Vivian 1419 voti .Ultimo “Prima il Veneto” con il candidato Paolo Pizzolato che ha raccolto  il 2,81% e 491 voti . “Sono davvero soddisfatto, non pensavo davvero di ottenere un risultato così buono al primo turno – dice Dori- ed andare al ballottaggio. La mia lista personale con il 7%è andata oltre le più rosee aspettative”.  Dori è convinto di farcela al secondo turno visto che parte da un vantaggio di quasi 9 punti percentuali, a non dà nulla di scontato.

“Rispetto- dice Dori –  la mia avversaria Antonella Trevisan che mi sfida al ballottaggio partendo  dal 25% circa dei consensi. Credo  che con un 9 % di vantaggio, non posso lamentarmi , ma credo allo stesso tempo che nulla è dato per scontato e fin d’ora con i candidati consiglieri ci metteremo al lavoro per poter battere il centrodestra al secondo turno”. Dori è appoggiato da Pd, lista “Noi Domani”,  lista “Marco Dori sindaco”,  “Gente di Mira”  e Centro Democratico La Trevisan dalla lista “fucsia” Uniti per Mira e Lega Nord . La Trevisan dal canto suo si dice soddisfatta di essere arrivata al secondo turno alle elezioni miresi. Un risultato che mancava alla coalizione di centrodestra  a Mira dal 2007 visto che nel 2012 contro l’ex sindaco Michele Carpinetti poi sconfitto, ci andò il Movimento 5 Stelle,  che poi vinse con Alvise Maniero. Forte invece la delusione del Movimento 5 Stelle, che paga lo scotto anche del calo nazionale.

“Ringraziamo gli elettori di Mira per la fiducia che ci hanno dato – spiega la candidata Elisa Benato.  Faremo vigile opposizione sulla prossima amministrazione, qualunque colore politico avrà”. Roberto Marcato, candidato sindaco della lista civica che l’11 giugno ha sfiorato il 10% delle preferenze, commenta così l’esito del voto. “Siamo soddisfatti del risultato, anche se è un po’ inferiore alle aspettative. D’altronde meglio di così sarebbe stato difficile fare, con una campagna elettorale fatta praticamente in casa, con un budget ridotto all’osso, e che ha camminato sulle gambe dell’entusiasmo dei candidati e sul sostegno di tanti volontari”. Soddisfazione per il risultato ottenuto infine da Lavinia Vivian, mentre Paolo Pizzolato di Prima il Veneto si aspettava qualcosa di più.
Alessandro Abbadir

Lascia un commento