Rovigo, entra nel bar con un coltello e ordina un prosecco: arrestato

I Carabinieri della Compagnia di Rovigo hanno arrestato ieri un 52enne per resistenza, lesioni, minaccia, oltraggio a Pubblico Ufficiale e per porto abusivo di coltello. B.A., 52enne residente in frazione di Rovigo, pluripregiudicato, si è presentato ieri al “Chris Bar” di San Martino di Venezze, in via Saline. In palese stato d’ebbrezza, brandendo tra le mani un coltello da cucina con una lama di venti centimetri, ha ordinato e consumato un calice di prosecco.

La barista, una giovane ragazza di venticinque anni, impaurita dall’atteggiamento del cliente, ha chiamato il 112. Sono intervenute sul posto tre pattuglie, proprio mentre l’uomo era in partenza, alla guida della propria auto. Fatto scendere dal veicolo, B.A. è rifiutato di fornire indicazioni sulla propria identità e ha iniziato ad offendere, minacciare e aggredire i carabinieri intervenuti, ferendo un agente al pollice destro. Perquisita l’autovettura, è stato rinvenuto il coltello poco prima utilizzato per minacciare la barista. Trasferito presso la caserma di Rovigo, l’uomo ha continuato ad offendere, minacciare i militari e ad auto lesionarsi.

Alle ore 12 di oggi  il Giudice dott.ssa Varotto ha convalidato l’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, minaccia aggravata, porto abusivo di strumenti idonei ad offendere, oltraggio a Pubblico Ufficiale, disponendo la misura cautelare della presentazione alla P.G. tre giorni a settimana presso la Stazione CC di Rovigo con rinvio al 10 luglio 2017 per il giudizio.

Lascia un commento