Spinea, nuovi cartelli per il controllo di vicinato

A Spinea è stata incrementata la posa dei cartelli “Controllo del Vicinato”. Lo scorso maggio sono stati posizionati una trentina di nuovi cartelli sul territorio. Il progetto è realizzato dal Comune con il gruppo “Controllo del vicinato”, i volontari e le forze dell’ordine. Il progetto, che ha già preso piede in diversi Comuni, punta a creare un contesto di sicurezza integrata dove venga rafforzato il modello collaborativo, il programma prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione. “C’è un ottimo equilibrio tra l’amministrazione e il “Controllo del vicinato” – dice Antonella Chiavalin coordinatrice regionale e referente per Spinea –  i volontari sono tanti: 9 gruppi per circa 500 famiglie coinvolte direttamente. Quasi tutto il comune è coperto dagli occhi vigili dei cittadini. L’aggregazione rende più forti e meno vulnerabili alla piccola e media delinquenza”. Le referenti regionali che lavorano su Spinea sono Antonella Chiavalin e Irene Gola.Durante la posa dei cartelli erano presenti un tecnico e un operaio del Comune e tre coordinatori dei gruppi del controllo vicinato. Le prossime zone dove saranno posti i cartelli, già acquistati dal Comune, sono via Rossignago e al Graspo de Uva. La coordinatrice Chiavalin dice che il sistema Cdv messo in atto a Mestre-Venezia funziona molto bene, non solo per il ocntrollo di possibili furti, ma per fare comunità e aggregazione, dove si controlla anche: il degrado delle strade, ambientale, urbano, possibile bullismo e microcriminalità. “L’estate è un periodo a rischio per i furti – conclude la Chivalin – la buona prevenzione prevede già il decalogo, e se le persone lo seguono i furti si abbassano. Durante l’estate l’associazione terrà meno incontri pubblici, ma noi stiamo lavorando sempre e comunque. La comunità è importante e noi siamo sempre presenti”. Oltre al controllo del vicinato il Comune di Spinea, entro il 2018, realizzerà completamente il piano di videosorveglianza approvato dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica (Cosp) e ha approvato il protocollo “Mille occhi per la città” per coinvolgere anche le guardie giurate nella sicurezza integrata. I cittadini che volessero aderire ai gruppi di controllo del vicinato possono scaricare il modulo dal sito internet del Comune. Una volta compilato va spedito assieme a una copia della carta d’identità alla mail urp@comune.spinea.ve.it.
Roberta Pasqualetto

Lascia un commento